Contenuti esclusivi

Bonus Psicologo, sarà possibile fare richiesta dal 18 marzo

Schillaci: "La salute mentale è una priorità di sanità...

Le storie dei pazienti che vivono nutrendosi artificialmente

“Una persona curata bene, con i supporti di cui...

Possibile cura del Covid arriva dai Lama

Una possibile cura del Covid arriverebbe dai Lama. Da quando la pandemia di Covid ha fatto la sua comparsa ormai sette mesi gli sforzi della comunità scientifica internazionale sono quasi interamente dedicati allo studio del virus che ancora flagella molte nazioni.

La ricerca però ancora non è riuscita a fare luce su tantissimi aspetti della malattia, primo fra tutti la possibilità di creare un vaccino o una cura.

Una risposta a questo quesito fondamentale però potrebbe arrivare dal più inaspettato degli alleati: il Lama. Infatti, secondo una recente ricerca, gli anticorpi di questi mammiferi conterrebbero due nano-corpi-varianti piccoli e stabili in grado di neutralizzare il Sars-CoV-2 in cultura cellulare. Questi nano-corpi sarebbero in grado di inibire l’interazione tra virus ed il recettore Ace2 umano e dunque impedire l’ingresso nelle cellule.

Questa incredibile scoperta è stata effettuata dal team di James Naismith del Rosalind Franklin Istitute e pubblicata sulla prestigiosa rivista Nature Structural&Molecular Biology. Secondo lo studio i nano-corpi presenti nei lama colpiscono una regione della proteina immediatamente adiacente e leggermente sovrapposta alla regione di legame Ace2. Entrambi i nano-corpi dei lama hanno dimostrato di neutralizzare virus Sars-CoV-2 vivo, ma H11-H4 mostra una potenza particolarmente elevata e una neutralizzazione aggiuntiva.

Gli autori dello studio inoltre suggeriscono che i nano-corpi possono trovare applicazione da soli o in combinazione con altri anticorpi per l’immunizzazione passiva di pazienti con Covid-19 grave. Poiché si tratta di anticorpi derivati dai camelidi, è probabile che generino solo basse risposte immunitarie negli esseri umani; tuttavia, sono disponibili strategie di umanizzazione già ben sviluppate.

Ovviamente l’idea che una possibile cura del Covid sia vicina non può che essere di interesse primario per l’intera comunità scientifica e non solo.

Seguici!

Ultimi articoli

Bonus Psicologo, sarà possibile fare richiesta dal 18 marzo

Schillaci: "La salute mentale è una priorità di sanità...

Le storie dei pazienti che vivono nutrendosi artificialmente

“Una persona curata bene, con i supporti di cui...

Ministero della Salute: nominati i capi Dipartimento 

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato, su proposta del...

Newsletter

Registrati e ottieni le nostre rassegne stampa in esclusiva!

spot_img

Da non perdere

Bonus Psicologo, sarà possibile fare richiesta dal 18 marzo

Schillaci: "La salute mentale è una priorità di sanità...

Le storie dei pazienti che vivono nutrendosi artificialmente

“Una persona curata bene, con i supporti di cui...

Ministero della Salute: nominati i capi Dipartimento 

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato, su proposta del...

Epilessie rare, la transizione dall’età pediatrica a quella adulta è un percorso da migliorare sul territorio nazionale

Emilia-Romagna all’avanguardia nelle nuove cure, grazie a centri di...
spot_imgspot_img

Bonus Psicologo, sarà possibile fare richiesta dal 18 marzo

Schillaci: "La salute mentale è una priorità di sanità pubblica" Dal 18 marzo sarà possibile presentare la richiesta del contributo per sostenere le spese relative...

ACN 2019-2021, Silvestro Scotti: Riguarda anche gli eredi dei medici di medicina generale deceduti per Covid 19 Fimmg non li abbandonerà

Il valore di questa firma: oltre ai contenuti c’è anche questo “Quando si diventa medici lo si è per sempre”: è questa la frase che...

Le storie dei pazienti che vivono nutrendosi artificialmente

“Una persona curata bene, con i supporti di cui ha bisogno, può continuare a lavorare ed essere risorsa per la sua famiglia e la...