Contenuti esclusivi

Bonus Psicologo, sarà possibile fare richiesta dal 18 marzo

Schillaci: "La salute mentale è una priorità di sanità...

Le storie dei pazienti che vivono nutrendosi artificialmente

“Una persona curata bene, con i supporti di cui...

In vacanza col diabete

Ma Il diabete, come tutte le malattie croniche, non va in vacanza ed essere una persona con diabete non vuol dire doversi rovinare le tanto sognate vacanze estive.

Abbiamo tutti bisogno di riposarci, staccare la spina e goderci questa afosa estate. Anche se abbiamo il diabete possiamo farlo, basta seguire poche e semplici regole che ci permettono di salvaguardare la nostra salute.

Con il diabete, se siamo in vacanza al mare, in montagna o all’estero dobbiamo prenderci pochi minuti tutti per noi per il controllo della nostra glicemia. In questo modo potremo goderci la vacanza in tutta serenità. E qualora i valori fossero sballati contattare subito il nostro medico di famiglia o il nostro specialista di fiducia.

L’insulina, la medicina salvavita di chi ha il diabete, va tenuta in luoghi freschi, attenendosi fedelmente alle istruzioni riportate sui foglietti illustrativi. Possiamo e dobbiamo portarla in viaggio con noi, basta organizzarsi in maniera adeguata prima con contenitori termici. Non va quindi lasciata tutto il giorno in macchina in pieno sole. Ci può salvare la vita, ma dobbiamo prendercene cura.

Discorso analogo lo dobbiamo fare per gli apparecchi con cui misuriamo i valori della nostra glicemia. Anche le strisce che inseriamo dentro l’apparecchio vanno tenute con cura. Una esposizione a forti fonti di calore potrebbe compromettere del tutto la capacità di determinare i valori della glicemia. E noi potremmo passare le nostre vacanze basandoci su dei valori che non sono per nulla corretti. Con il diabete la precisione è d’obbligo.

Bere molta acqua durante tutto l’arco della giornata. Evitare le bevande zuccherate che possono essere pericolose per le persone con diabete. Anche se non si ha sete, bisogna comunque bere. Le bevande alcoliche vanno dimenticate o comunque limitate al massimo. Fanno aumentare la sudorazione e non sono ideali per il nostro organismo perché possono aumentare la glicemia.

In vacanza si è più propensi ad eccedere agli stravizi della tavola, ma dobbiamo ricordarci del nostro diabete e non esagerare. Per quanto ci è possibile dobbiamo anche rispettare gli orari a cui il nostro organismo si è abituato durante tutto l’arco dell’anno. Modificare l’ora del pasto può infatti avere un impatto negativo sulla nostra terapia.

Le persone con diabete sono spesso soggette a neuropatie. Quindi potrebbero accusare una perdita della sensibilità termica, tattile e dolorifica. Molto importante è quindi non camminare a piedi nudi. I nostri piedi potrebbero riportare dei gravi danni e noi potremmo accorgercene quando è troppo tardi. Le lesioni del piede possono essere infatti l’anticamera del piede diabetico. Calzature comode e leggere ci aiutano ad allontanare questi rischi.

Essere in spiaggia, in viaggio, in montagna non è una buona scusa per dimenticarci di prendere le medicine per il diabete. Piuttosto aiutiamoci con delle sveglie sul cellulare, facciamoci aiutare dai nostri cari a ricordarci di prendere le medicine, ma non saltiamo mai la terapia.

In caso di dubbi o domande prima di affrontare il viaggio rivolgersi sempre al vostro medico di fiducia, che saprà consigliarvi al meglio per tenere sempre sotto stretto controllo il diabete.

Seguici!

Ultimi articoli

Bonus Psicologo, sarà possibile fare richiesta dal 18 marzo

Schillaci: "La salute mentale è una priorità di sanità...

Le storie dei pazienti che vivono nutrendosi artificialmente

“Una persona curata bene, con i supporti di cui...

Ministero della Salute: nominati i capi Dipartimento 

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato, su proposta del...

Newsletter

Registrati e ottieni le nostre rassegne stampa in esclusiva!

spot_img

Da non perdere

Bonus Psicologo, sarà possibile fare richiesta dal 18 marzo

Schillaci: "La salute mentale è una priorità di sanità...

Le storie dei pazienti che vivono nutrendosi artificialmente

“Una persona curata bene, con i supporti di cui...

Ministero della Salute: nominati i capi Dipartimento 

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato, su proposta del...

Epilessie rare, la transizione dall’età pediatrica a quella adulta è un percorso da migliorare sul territorio nazionale

Emilia-Romagna all’avanguardia nelle nuove cure, grazie a centri di...
spot_imgspot_img

Bonus Psicologo, sarà possibile fare richiesta dal 18 marzo

Schillaci: "La salute mentale è una priorità di sanità pubblica" Dal 18 marzo sarà possibile presentare la richiesta del contributo per sostenere le spese relative...

ACN 2019-2021, Silvestro Scotti: Riguarda anche gli eredi dei medici di medicina generale deceduti per Covid 19 Fimmg non li abbandonerà

Il valore di questa firma: oltre ai contenuti c’è anche questo “Quando si diventa medici lo si è per sempre”: è questa la frase che...

Le storie dei pazienti che vivono nutrendosi artificialmente

“Una persona curata bene, con i supporti di cui ha bisogno, può continuare a lavorare ed essere risorsa per la sua famiglia e la...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui