Contenuti esclusivi

Intelligenza artificiale tra sfide e opportunità

Intervista ad Andrea Montefiori, responsabile R&D e Progetti Speciali...

Milleproroghe, Schillaci. “Soddisfazione per gli emendamenti approvati”

Scudo penale anche per il 2024 e medici e...

La voce di chi vive grazie al supporto della nutrizione artificiale

La storia di Agnese e il suo appello: “Ascoltate...

Napoli, paziente dell’istituto tumori Pascale scrive un libro

Un anno di dolore e rinascita dopo aver scoperto di avere un tumore

La presentazione questa mattina nel polo oncologico alla presenza dei medici che l’hanno in cura e dei fondatori dello Sportello dei Sogni, l’associazione grazie alla quale la donna  è riuscita a realizzare il suo desiderio di pubblicare il libro.
Napoli, 29 novembre 2023 “Mi chiamo Carla, lo scorso anno ho combattuto la mia dura battaglia contro un carcinoma mammario, e qui, al Pascale, sono rinata, grazie a un intervento chirurgico effettuato dal dottore Ruggero Saponara e a cicli di chemioterapie e radioterapie che sono riuscita a superare grazie al sostegno del compianto dottore Giovanni Iodice. Il cancro mi ha trascinato in un baratro di dolore e paura che ho tirato fuori attraverso la scrittura. Ho messo a nudo la mia sofferenza trasportandola sui fogli bianchi. Ne è venuto fuori una sorta di diario”.
Carla Sabatini, 55 anni, assistente sociale e mediatrice familiare, affida alle pagine di un libro la sua sofferenza, ma anche la sua rinascita dal dolore. Un libro che stamattina è stato presentato nell’aula Consiglio dell’Istituto dei tumori di Napoli. “La mia rinascita – continua Carla – è avvenuta proprio al Pascale, dove ho trovato in questo ospedale un ambiente delicato, umano e altamente professionale”. Alla presentazione del libro dal titolo “Come volevi tu, tra un ago e il mare>, edito da 2000diciassette e realizzato grazie al contributo dell’Associazione Lo Sportello dei Sogni di Fiorangela Giugliano, hanno partecipato Ruggero Saponara, la responsabile della Psicologia oncologica del Pascale, Daniela Barberio, il direttore del Dipartimento di Senologia, Michelino De Laurentiis, il consigliere regionale Giovanni Porcelli e la fondatrice dello sportello dei Sogni, Fiorangela Giugliano.
La storia inizia un sabato, un sabato qualunque di inizio estate, con il caldo che si fa torrido, tra le tantissime cose prefissate da fare, i figli, la casa, la spesa, il cane. E’ sotto la doccia che quel sabato si trasforma in un incubo. Lavandosi il seno destro Carla si accorge di avere una piccola pallina che poi scoprirà essere un tumore. E’ la vita che cambia, si trasforma, in pochi minuti. Nasce da qui un diario che ha all’inizio solo una funzione catartica, poi diventa un dono da fare a se stessa, ma anche alle tante donne che hanno conosciuto questo stesso momento. Una volta scritto il libro Carla ha bisogno però di un editore. A procurarglielo è l’Associazione “Lo Sportello dei Sogni” ODV che collabora da tempo con il servizio di Psicologia Oncologica dell’Istituto dei tumori di Napoli. Con sede a Salerno ma attiva in tutta Italia, l’Associazione è nata con l’intento di promuovere la realizzazione del proprio “desiderio del cuore”, da parte di ogni malato affetto da patologie oncologiche ed ematologiche, in età compresa da 3 a 99 anni, a scopo terapeutico . Non è il primo sogno che lo Sportello realizza tra i pazienti del Pascale. Pazienti che vengono selezionati dal gruppo di psico oncologhe dirette da Daniela Barberio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Profilazione molecolare dei tumori solidi: il ruolo degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientificoTumori solidi: garantire l’accesso a diagnosi e cure di precisioneProfilazione molecolare dei tumori solidi: quale modello per l’oncologia ligure?

Seguici!

Ultimi articoli

Intelligenza artificiale tra sfide e opportunità

Intervista ad Andrea Montefiori, responsabile R&D e Progetti Speciali...

Milleproroghe, Schillaci. “Soddisfazione per gli emendamenti approvati”

Scudo penale anche per il 2024 e medici e...

La voce di chi vive grazie al supporto della nutrizione artificiale

La storia di Agnese e il suo appello: “Ascoltate...

A TUTTO ERN: il futuro delle cure per le Malattie Rare in Italia e in Europa

Una visione unica, un confronto tra aziende e il...

Newsletter

Registrati e ottieni le nostre rassegne stampa in esclusiva!

spot_img

Da non perdere

Intelligenza artificiale tra sfide e opportunità

Intervista ad Andrea Montefiori, responsabile R&D e Progetti Speciali...

Milleproroghe, Schillaci. “Soddisfazione per gli emendamenti approvati”

Scudo penale anche per il 2024 e medici e...

La voce di chi vive grazie al supporto della nutrizione artificiale

La storia di Agnese e il suo appello: “Ascoltate...

A TUTTO ERN: il futuro delle cure per le Malattie Rare in Italia e in Europa

Una visione unica, un confronto tra aziende e il...

Piemonte e nutrizione artificiale, modello virtuoso da esportare nelle altre regioni

Associazione pazienti, società scientifiche e istituzioni hanno fanno il punto...
spot_imgspot_img

Intelligenza artificiale tra sfide e opportunità

Intervista ad Andrea Montefiori, responsabile R&D e Progetti Speciali presso Gruppo Maggioli Nel corso della due giorni Winter School 2024 di Motore Sanità a Cernobbio,...

Milleproroghe, Schillaci. “Soddisfazione per gli emendamenti approvati”

Scudo penale anche per il 2024 e medici e docenti in pensione a 72 anni “Con gli emendamenti approvati al decreto Milleproroghe diamo risposte importanti...

La voce di chi vive grazie al supporto della nutrizione artificiale

La storia di Agnese e il suo appello: “Ascoltate la mia voce di paziente e la voce delle altre persone come me, perché può...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui