Contenuti esclusivi

Risorse urgenti per la salute mentale: affrontare il crescente impatto della psicopatologia tra i giovani

Intervista a Michele Sanza, Direttore UO Servizio Dipendenze Patologiche,...

Il ruolo della nutrizione artificiale: diritti dei pazienti e sfide future

Intervista a Valentina Culicchi, Direttore ff UOSD Nutrizione Clinica...

Salute mentale: investimenti necessari per un benessere equo

Intervista a Marco Alessandrini, Direttore del Dipartimento di Salute...

Angeli custodi del linguaggio: il ruolo cruciale dei caregiver in Italia

Un milione di italiani si dedicano al supporto delle persone con disturbi del linguaggio, un’opera preziosa spesso sottovalutata. La Giornata Europea della Logopedia celebra il loro ruolo fondamentale e la collaborazione con i professionisti del settore

In Italia, un milione di persone si ergono come veri e propri “angeli custodi” delle persone affette da disturbi del linguaggio. Questi caregiver agiscono come veri e propri “partner comunicativi” per i pazienti, spesso colpiti da problemi anche di deglutizione. Il loro ruolo cruciale è al centro della Giornata Europea della Logopedia, celebrata il 6 marzo di ogni anno.

La Federazione dei Logopedisti Italiani (Fli), come consuetudine, apre un canale diretto con i cittadini durante la settimana della Giornata Europea della Logopedia, dal 4 all’8 marzo. Chiamando il numero 345.2754760 dalle 10:00 alle 12:00, è possibile ottenere informazioni sulle principali problematiche del linguaggio e sull’assistenza ai pazienti. Gli esperti sono inoltre disponibili via email all’indirizzo info@fli.it e sul sito web www.fli.it.

Tra i caregiver, un terzo si dedica specificamente a supportare coloro che seguono cure logopediche. Essi contribuiscono attivamente alla prevenzione e alla rieducazione dei disturbi della comunicazione e della deglutizione, fungendo da “ponte comunicazionale” nel dialogo con persone affette da demenze e afasia.

Il supporto dei caregiver è fondamentale soprattutto in caso di disturbi del linguaggio come l’afasia o le difficoltà comunicativo-linguistiche. Essi agiscono come partner comunicativi utilizzando approcci codificati e strategie condivise con familiari, amici e altri professionisti per favorire il dialogo e l’interazione.

Inoltre, nei casi di disturbi della deglutizione, i caregiver giocano un ruolo chiave nell’organizzare e gestire i pasti secondo le indicazioni del logopedista, monitorando la sicurezza della persona assistita e rispettando i suoi gusti e preferenze.

Va sottolineato che il ruolo dei caregiver non è solo pratico, ma anche emotivo e psicologico. Spesso si tratta soprattutto di donne, che svolgono un lavoro prezioso ma non sempre riconosciuto adeguatamente. Secondo dati dell’Istituto Superiore di Sanità, le donne caregiver sono a maggior rischio di sintomi depressivi e di un peggioramento dello stato di salute generale rispetto agli uomini.

Proprio per questo motivo, la Giornata Europea della Logopedia dedica un’attenzione particolare ai caregiver, celebrando la collaborazione tra questi e i logopedisti. La presidente Fli, Tiziana Rossetto, sarà presente il 6 marzo nella sede del Parlamento Europeo di Bruxelles insieme ai presidenti delle associazioni nazionali dei logopedisti per celebrare questa importante giornata e riconoscere il valore essenziale dei caregiver nel sostegno alle persone affette da disturbi del linguaggio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Addio a Roger Guillemin, il visionario della neuroendocrinologia: il suo leggendario contributo alla medicina, Adolescenti e social media: l’ansia digitale minaccia il benessere psico-fisico, Affrontare la vitiligine: un impegno sociale e medico

Seguici!

Ultimi articoli

Risorse urgenti per la salute mentale: affrontare il crescente impatto della psicopatologia tra i giovani

Intervista a Michele Sanza, Direttore UO Servizio Dipendenze Patologiche,...

Il ruolo della nutrizione artificiale: diritti dei pazienti e sfide future

Intervista a Valentina Culicchi, Direttore ff UOSD Nutrizione Clinica...

Salute mentale: investimenti necessari per un benessere equo

Intervista a Marco Alessandrini, Direttore del Dipartimento di Salute...

Verso una salute mentale equa ed accessibile

Intervista a Giuseppe Ducci, Direttore DSM ASL Roma 1 La...

Newsletter

Registrati e ottieni le nostre rassegne stampa in esclusiva!

spot_img

Da non perdere

Risorse urgenti per la salute mentale: affrontare il crescente impatto della psicopatologia tra i giovani

Intervista a Michele Sanza, Direttore UO Servizio Dipendenze Patologiche,...

Il ruolo della nutrizione artificiale: diritti dei pazienti e sfide future

Intervista a Valentina Culicchi, Direttore ff UOSD Nutrizione Clinica...

Salute mentale: investimenti necessari per un benessere equo

Intervista a Marco Alessandrini, Direttore del Dipartimento di Salute...

Verso una salute mentale equa ed accessibile

Intervista a Giuseppe Ducci, Direttore DSM ASL Roma 1 La...

Un confronto interdisciplinare per migliorare il sistema sanitario e rispondere alle crescenti esigenze post-pandemia

Intervista a Giuseppe Quintavalle, Commissario straordinario della ASL Roma...
spot_imgspot_img

Risorse urgenti per la salute mentale: affrontare il crescente impatto della psicopatologia tra i giovani

Intervista a Michele Sanza, Direttore UO Servizio Dipendenze Patologiche, Azienda USL Romagna Cesena Durante l’evento “LA SALUTE MENTALE NEI TERRITORI”, organizzato da Motore Sanità con...

Il ruolo della nutrizione artificiale: diritti dei pazienti e sfide future

Intervista a Valentina Culicchi, Direttore ff UOSD Nutrizione Clinica Sudest Durante la presentazione in Toscana della “Carta dei Diritti dei Pazienti in Nutrizione Artificiale“, Mondosanità ha intervistato Valentina...

Salute mentale: investimenti necessari per un benessere equo

Intervista a Marco Alessandrini, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale Asl Lanciano-Vasto-Chieti La salute mentale è un pilastro essenziale per il benessere individuale e collettivo,...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui