Contenuti esclusivi

Tutti insieme per le Malattie Rare: un modello di successo per l’Europa

Intervista 
a Silvio Brusaferro, già Presidente dell’Istituto Superiore di...

Sfide e prospettive nell’integrazione delle Reti per le Malattie Rare

Intervista a Cecilia Berni, Responsabile Rete Malattie Rare della...

Aviaria, cosa sta succedendo

Nei giorni scorsi diverse mucche da latte e una...

Anticorpi monoclonali, al via la sperimentazione a Pisa

Mercoledì 10 marzo 2021 – Ha preso il via a Pisa la somministrazione degli anticorpi monoclonali AstraZeneca contro il Covid-19, nell’ambito della sperimentazione mondiale avviata dal colosso farmaceutico (che coinvolge cinque centri in Italia e un centinaio di ospedali nel mondo) riservata a casi clinici selezionati in fase precoce di malattia.

Due pazienti Covid-positivi con le caratteristiche cliniche idonee e che hanno fornito il consenso, hanno ricevuto a Cisanello gli anticorpi per via intramuscolo, e sono potuti tornare a casa dopo un congruo periodo di osservazione. Saranno monitorati in remoto.

Promotore dello studio è il professor Francesco Menichetti, primario infettivologo, che è stato più volte ospite dei webinar di Motore Sanità. Nella veste di Principal investigator, coadiuvato dal professore Marco Falcone e da un team di medici e infermieri, l’illustre docente porta avanti la sperimentazione clinica controllata, in doppio cieco (randomizzazione causale). Nel senso che i pazienti possono ricevere l’anticorpo o il placebo, ed è possibile misurare così oggettivamente le differenze in termini di capacità, da parte del principio attivo, di rallentare o fermare la progressione dei sintomi.

“Davvero è un’ottima notizia che sia partito anche questo binario parallelo nella battaglia contro il Covid-19 che stiamo conducendo con la campagna vaccinale – ha dichiarato Simone Bezzini, assessore alla sanità della Regione Toscana – perché questi monoclonali intercettano pazienti con patologia lieve che, in questo modo, vengono inseriti in un altro fronte importante per combattere questa pandemia, consapevoli che servirà ancora impegno da parte di tutti per arrivare fiduciosi all’immunizzazione di tutta la popolazione”.

A breve verrà allestita a Pisa un’area ambulatoriale Covid-19 espressamente dedicata alla sperimentazione degli anticorpi monoclonali dal momento che partirà a breve la sperimentazione di fase III dell’anticorpo messo a punto a Siena dal team di ricerca del professor Rino Rappuoli con la Fondazione Toscana Life Sciences, e presto arriveranno i monoclonali prodotti da Regeneron Roche ed Eli Lilly, erogati secondo le indicazioni Aifa.

Per maggiori informazioni sulle buone pratiche della Regione Toscana in periodo Covid leggi questo articolo https://mondosanita.it/le-buone-pratiche-della-regione-toscana/

Seguici!

Ultimi articoli

Tutti insieme per le Malattie Rare: un modello di successo per l’Europa

Intervista 
a Silvio Brusaferro, già Presidente dell’Istituto Superiore di...

Sfide e prospettive nell’integrazione delle Reti per le Malattie Rare

Intervista a Cecilia Berni, Responsabile Rete Malattie Rare della...

Aviaria, cosa sta succedendo

Nei giorni scorsi diverse mucche da latte e una...

Evoluzione e allineamento: la gestione delle malattie rare in Toscana


Intervista a Cristina Scaletti, responsabile della Rete Malattie Rare...

Newsletter

Registrati e ottieni le nostre rassegne stampa in esclusiva!

spot_img

Da non perdere

Tutti insieme per le Malattie Rare: un modello di successo per l’Europa

Intervista 
a Silvio Brusaferro, già Presidente dell’Istituto Superiore di...

Sfide e prospettive nell’integrazione delle Reti per le Malattie Rare

Intervista a Cecilia Berni, Responsabile Rete Malattie Rare della...

Aviaria, cosa sta succedendo

Nei giorni scorsi diverse mucche da latte e una...

Evoluzione e allineamento: la gestione delle malattie rare in Toscana


Intervista a Cristina Scaletti, responsabile della Rete Malattie Rare...

Sfide globali e locali della Salute Mentale: analisi dell’Italia Centrale

La salute mentale affronta sfide sia a livello globale...
spot_imgspot_img

Tutti insieme per le Malattie Rare: un modello di successo per l’Europa

Intervista 
a Silvio Brusaferro, già Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità e Professore Ordinario di Igiene presso l'Università di Udine Durante il convegno "A TUTTO ERN"...

Sfide e prospettive nell’integrazione delle Reti per le Malattie Rare

Intervista a Cecilia Berni, Responsabile Rete Malattie Rare della Regione Toscana Durante il convegno "A TUTTO ERN" a Padova, promosso dall'Azienda Ospedale Università di Padova...

Aviaria, cosa sta succedendo

Nei giorni scorsi diverse mucche da latte e una persona sono state infettate in Usa. Negli ultimi tre anni il virus H5N1 ha colpito...