Contenuti esclusivi

Percorsi integrati di cura: un approccio virtuoso alla nutrizione artificiale

Intervista a Filippo Lintas, Presidente Home & Digital Care...

Nutrizione artificiale: soddisfare le esigenze nutrizionali ed emotive dei pazienti

Intervista a Maria Luisa Eliana Luisi, Presidente ADI, Associazione...

Il Governo vara il piano contro le liste d’attesa, ma non ci sono risorse

Visite ed esami sabato e domenica, sistema di prenotazione...

Covid, oblio oncologico, screening neonatale diabete e celiachia: la scaletta dei lavori nelle commissioni

Covid, oblio oncologico, screening neonatale diabete e celiachia: la scaletta dei lavori nelle commissioni

Riprendono i lavori nelle Commissioni Affari sociali di Camera e Senato. Dopo la pausa estiva tornano sotto i riflettori numerosi disegni e proposte di legge. Tra i temi da affrontare figura la questione legata alla gestione dell’emergenza pandemica da Covid-19, oggetto di un’inchiesta approvata dalla Camera dei Deputati e ora in attesa di essere discussa dalla decima Commissione del Senato, presieduta da Francesco Zaffini.

Parallelamente, a Palazzo Madama, prosegue l’iter del disegno di legge sul diritto all’oblio oncologico per le persone guarite da tumore, un tema delicato e di grande rilievo sociale. Da Montecitorio è venuto il via libera a questo provvedimento, c’è attesa per il passaggio da parte del Senato, tappa fondamentale per la definitiva approvazione del testo.

Sempre nella Commissione del Senato è stato presentato anche un testo che riguarda lo screening per la celiachia e il diabete di tipo 1 nei neonati, una misura volta a garantire la diagnosi precoce e una migliore assistenza sanitaria in presenza queste patologie. Si tratta di un’iniziativa a tutela della salute dei più piccoli.

Passando alla dodicesima Commissione della Camera dei Deputati, presieduta da Ugo Cappellacci, sono all’ordine del giorno l’esame del testo per l’istituzione del servizio di psicologia di base nel Servizio sanitario nazionale e un testo unificato che riguarda la prevenzione dell’HIV e delle malattie sessualmente trasmissibili. Entrambi i provvedimenti mirano a garantire una migliore assistenza e prevenzione.

Sempre nella stessa Commissione, è iniziato l’iter della proposta di legge per la prevenzione dell’obesità e l’istituzione della Giornata nazionale contro la denigrazione dell’aspetto fisico. Questa iniziativa si inserisce in un contesto più ampio di tutela della salute e benessere delle persone, promuovendo una cultura di accettazione e rispetto per l’aspetto fisico di ciascuno.

Infine, è da poco iniziata la discussione congiunta sul Riordino del sistema dell’emergenza-urgenza, un tema di grande importanza e complessità che richiede un’analisi approfondita e un coordinamento attento per garantire un sistema efficiente e tempestivo di risposta alle emergenze sanitarie.

Dunque, i lavori nelle Commissioni Affari sociali di Camera e Senato riprendono con l’arrivo dell’autunno, affrontando temi di grande rilievo. Numerose le proposte e i disegni di legge in discussione, che richiedono l’attenzione dei parlamentari coinvolti. La politica sanitaria svolge un ruolo cruciale, e questi lavori rappresentano un significativo passo avanti nella promozione del benessere e della qualità della vita dei cittadini italiani.

Sul versante regioni, la Toscana si unisce all’Emilia Romagna nella richiesta di un incremento del finanziamento statale per il Servizio sanitario nazionale. La proposta di legge punta a garantire risorse adeguate con una richiesta per aumentare strutturalmente il finanziamento annuo statale del Servizio sanitario nazionale portandolo dal 6,45% al 7,5% del Pil, con incrementi progressivi nell’arco di cinque anni.

La proposta di legge propone anche il superamento dei vincoli di spesa delle Regioni per il personale sanitario e per il salario accessorio, nonché la garanzia della copertura delle prestazioni assistenziali su tutto il territorio nazionale per le persone non autosufficienti. Per trovare le risorse aggiuntive necessarie, 4 miliardi nel 2023, 8 miliardi nel 2024, 12 miliardi nel 2025, 16 miliardi nel 2026 e 20 miliardi annui a partire dal 2027, si punterebbe sulla lotta all’evasione fiscale e su un potenziale aumento del Pil.  Ora resta da vedere se il Parlamento valuterà sostenibile questa proposta e dove reperire fondi aggiuntivi da riversare sul settore sanitario.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: L’OMS Lancia un guida innovativa sull’alimentazione sana negli eventi, Nuova ricerca svela:2,5 milioni di infezioni d epatite B e C in Europa ogni…, Dengue in Lombardia: Due nuovi casi suscitano preoccupazione.

Seguici!

Ultimi articoli

Percorsi integrati di cura: un approccio virtuoso alla nutrizione artificiale

Intervista a Filippo Lintas, Presidente Home & Digital Care...

Nutrizione artificiale: soddisfare le esigenze nutrizionali ed emotive dei pazienti

Intervista a Maria Luisa Eliana Luisi, Presidente ADI, Associazione...

Il Governo vara il piano contro le liste d’attesa, ma non ci sono risorse

Visite ed esami sabato e domenica, sistema di prenotazione...

Newsletter

Registrati e ottieni le nostre rassegne stampa in esclusiva!

spot_img

Da non perdere

Percorsi integrati di cura: un approccio virtuoso alla nutrizione artificiale

Intervista a Filippo Lintas, Presidente Home & Digital Care...

Nutrizione artificiale: soddisfare le esigenze nutrizionali ed emotive dei pazienti

Intervista a Maria Luisa Eliana Luisi, Presidente ADI, Associazione...

Il Governo vara il piano contro le liste d’attesa, ma non ci sono risorse

Visite ed esami sabato e domenica, sistema di prenotazione...

Nutrizione artificiale: chiarezza di responsabilità nel personale sanitario e riconoscimento delle competenze specializzate

Intervista ad Antonello Giannoni, Delegato Regionale SINPE per la...
spot_imgspot_img

Percorsi integrati di cura: un approccio virtuoso alla nutrizione artificiale

Intervista a Filippo Lintas, Presidente Home & Digital Care Confindustria Dispositivi Medici Durante la presentazione della "Carta dei Diritti dei Pazienti in Nutrizione Artificiale" in...

Nutrizione artificiale: soddisfare le esigenze nutrizionali ed emotive dei pazienti

Intervista a Maria Luisa Eliana Luisi, Presidente ADI, Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica, Toscana e Responsabile del Servizio di Dietologia e Nutrizione...

Il Governo vara il piano contro le liste d’attesa, ma non ci sono risorse

Visite ed esami sabato e domenica, sistema di prenotazione unico, maggiore coinvolgimento di specializzandi e medici autonomi. Per Pd è un «provvedimento fuffa», per...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui