Contenuti esclusivi

Bonus Psicologo, sarà possibile fare richiesta dal 18 marzo

Schillaci: "La salute mentale è una priorità di sanità...

Le storie dei pazienti che vivono nutrendosi artificialmente

“Una persona curata bene, con i supporti di cui...

“L’attività vaccinale sul territorio non deve lasciare indietro nessuno”. L’appello dell’Ufficio Pastorale della salute di Torino

Il nuovo piano nazionale di prevenzione vaccinale, pubblicato ad agosto in Gazzetta Ufficiale, sottolinea il valore etico e sociale delle vaccinazioni; chiede che vengano garantiti la salute pubblica e le coperture stabilite; chiede un governo sulle vaccinazioni per assicurare omogeneità di offerta; che venga monitorato lo stato dell’arte dell’attività vaccinale e che si faccia sistema con tutti gli attori del territorio che hanno in carico il paziente fragile. Perché nessuno deve restare indietro, perché c’è in ballo la salute pubblica. 

La politica, i decisori della sanità e chi tutela i diritti dei pazienti e sta al fianco dei più fragili, si incontrano all’evento organizzato da Motore Sanità, Percorso vaccinale per i malati cronici. Piano nazionale di prevenzione vaccinale e sue applicazioni regionali nell’ambito della vaccinazione dell’adulto – Piemonte”.

Il sistema salute fatica ad andare incontro ai bisogni delle persone, registra lunghe liste di attesa e la sanità privata tende a sostituirsi a quella pubblica. Ci sembra importante in questo momento storico riprendere la filosofia del no-profit che da troppo tempo è trascurata e che a Torino ha sempre avuto organizzazioni di punta a livello italiano, si pensi ai presidi del San Camillo, Don Gnocchi, Fatebenefratelli e, certamente, il Cottolengo: vanno valorizzati, sostenuti, incentivati e potenziati perché possano rendere il loro servizio” spiega don Paolo Fini, Direttore dell’Ufficio Pastorale della Salute della Diocesi di Torino. “Riteniamo che la scelta di una sanità pubblica non debba contrapporsi a quella privata ma chiedere ai servizi a gestione privata di partecipare alla rete dei servizi. Il concetto di rete dei servizi mette le diverse organizzazioni in una linea di collaborazione, è fondamentale partire dalla funzione che organizzazioni a gestione pubblica, no-profit e privata possono svolgere e cioè il loro servizio pubblico. Questa visione, forse, può ampliare il numero, il livello e la tipologia dei servizi, individua le carenze e può orientare la nascita e l’azione dei servizi laddove c’è bisogno”.

“Infine, ci sembra importante – conclude don Fini – prestare attenzione al personale, alla qualità degli ambienti di servizio; l’esodo dei medici e degli infermieri è preoccupante ma secondo noi ha molte cause che non possono essere risolte solo con un miglioramento (pur utile) dal punto di vista salariale. Riteniamo che ci siano difficoltà di organizzazione e cura delle équipe, problematiche formative che riguardano non solo il potenziamento delle capacità e abilità cliniche ma anche delle risorse personali, di senso del servizio, di appartenenza a una organizzazione, di riconoscimento degli sforzi di miglioramento, di formazione al lavoro in team, di azioni sistemiche per la prevenzione cura e riabilitazione dal bourn-out. È certo che il miglioramento delle molteplici condizioni di lavoro produca una diversa motivazione e disponibilità al lavoro personale e in équipe”. 

Seguici!

Ultimi articoli

Bonus Psicologo, sarà possibile fare richiesta dal 18 marzo

Schillaci: "La salute mentale è una priorità di sanità...

Le storie dei pazienti che vivono nutrendosi artificialmente

“Una persona curata bene, con i supporti di cui...

Ministero della Salute: nominati i capi Dipartimento 

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato, su proposta del...

Newsletter

Registrati e ottieni le nostre rassegne stampa in esclusiva!

spot_img

Da non perdere

Bonus Psicologo, sarà possibile fare richiesta dal 18 marzo

Schillaci: "La salute mentale è una priorità di sanità...

Le storie dei pazienti che vivono nutrendosi artificialmente

“Una persona curata bene, con i supporti di cui...

Ministero della Salute: nominati i capi Dipartimento 

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato, su proposta del...

Epilessie rare, la transizione dall’età pediatrica a quella adulta è un percorso da migliorare sul territorio nazionale

Emilia-Romagna all’avanguardia nelle nuove cure, grazie a centri di...
spot_imgspot_img

Bonus Psicologo, sarà possibile fare richiesta dal 18 marzo

Schillaci: "La salute mentale è una priorità di sanità pubblica" Dal 18 marzo sarà possibile presentare la richiesta del contributo per sostenere le spese relative...

ACN 2019-2021, Silvestro Scotti: Riguarda anche gli eredi dei medici di medicina generale deceduti per Covid 19 Fimmg non li abbandonerà

Il valore di questa firma: oltre ai contenuti c’è anche questo “Quando si diventa medici lo si è per sempre”: è questa la frase che...

Le storie dei pazienti che vivono nutrendosi artificialmente

“Una persona curata bene, con i supporti di cui ha bisogno, può continuare a lavorare ed essere risorsa per la sua famiglia e la...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui