Contenuti esclusivi

Liste di attesa, arrivano un decreto e un disegno di legge

No della Fiaso alle sanzioni ai manager, bene la...

Covid, aumenta diffusione variante KP.3. Sintomi soft

La variante Covid KP.3 corre veloce negli Stati Uniti. L’occhio...

Dal Covid al Global Health: un percorso di innovazione 

Di Antonella Guida (direttore distretto Asl di Caserta) L’anno 2020...

Subito più giovani con un viso senza macchie

L’autunno è la stagione ideale per fare sfoggiare un viso senza macchie. Eliminiamo subito i melasmi, i danni da foto invecchiamento.

L’autunno è la stagione ideale per fare i conti con le macchie del viso, i melasmi,  i danni da foto invecchiamento. E cancellarli così una volta per tutte. «La prima cosa da fare, al di là di andare dal medico, è chiedersi cosa fare per evitare che la situazione peggiori. In questo la medicina estetica, che ha come scopo principale la prevenzione e la manutenzione prima ancora della correzione, è regina», spiega Emanuele Bartoletti, chirurgo plastico, presidente della Società Italiana di Medicina Estetica (SIME), direttore del Servizio ambulatoriale di Medicina estetica per il benessere psicofisico nella patologia del Fatebenefratelli Isola Tiberina Gemelli Isola di Roma.

Come si ottiene questo?

«Il primo step è sottoporsi a un check up di medicina estetica», replica Bartoletti. «Si tratta di una visita importante, dove si va a tracciare la storia clinica del paziente, che prevede una serie di valutazioni morfo funzionali. Significa che il medico estetico indaga, attraverso un check up cutaneo, il film idrolipidico della pelle – quel mix di sudore e sebo che è la prima protezione naturale appunto della pelle nei riguardi dei danni da sole e da agenti atmosferici.»

«Si cerca quindi di capire se la paziente (o il paziente) ha la pelle secca, grassa, sensibile e così via. Una volta che abbiamo studiato il nostro paziente da un punto di vista generale e cutaneo – se qualcosa non ci convince invitiamo il paziente a rivolgersi allo specialista di riferimento che indagherà sul nostro sospetto clinico – facciamo una prescrizione cosmetica, ma soprattutto studiamo un percorso terapeutico che prevede la manutenzione e la correzione».

Qualche raccomandazione?

«Il medico estetico serio, prima di trattare le richieste del paziente, deve capire se il paziente ne ha davvero bisogno», mette in guardia il presidente della SIME. «Non sempre quello che il paziente pensa di avere come necessità è un’effettiva necessità. Ciò premesso, dopo aver cercato di correggere cosmetologicamente un po’ i danni da fotoesposizione, soprattutto dopo le vacanze estive, passiamo al laser e alla luce pulsata per cancellare le macchie del viso»

Seguici!

Ultimi articoli

Liste di attesa, arrivano un decreto e un disegno di legge

No della Fiaso alle sanzioni ai manager, bene la...

Covid, aumenta diffusione variante KP.3. Sintomi soft

La variante Covid KP.3 corre veloce negli Stati Uniti. L’occhio...

Dal Covid al Global Health: un percorso di innovazione 

Di Antonella Guida (direttore distretto Asl di Caserta) L’anno 2020...

Dolore cronico non oncologico, 1 milione di pazienti in Campania

Gli esperti: gravi rischi per la Salute dall’autocura e...

Newsletter

Registrati e ottieni le nostre rassegne stampa in esclusiva!

spot_img

Da non perdere

Liste di attesa, arrivano un decreto e un disegno di legge

No della Fiaso alle sanzioni ai manager, bene la...

Covid, aumenta diffusione variante KP.3. Sintomi soft

La variante Covid KP.3 corre veloce negli Stati Uniti. L’occhio...

Dal Covid al Global Health: un percorso di innovazione 

Di Antonella Guida (direttore distretto Asl di Caserta) L’anno 2020...

Dolore cronico non oncologico, 1 milione di pazienti in Campania

Gli esperti: gravi rischi per la Salute dall’autocura e...

Salute mentale, lo screening tra le regioni della Siep

Al vaglio 14 indicatori. La sorpresa della Campania  La Società...
spot_imgspot_img

Liste di attesa, arrivano un decreto e un disegno di legge

No della Fiaso alle sanzioni ai manager, bene la defiscalizzazione delle ore aggiuntive e l’abbattimento dei tetti di spesa    Liste d’attesa: il CdM ha varato...

Covid, aumenta diffusione variante KP.3. Sintomi soft

La variante Covid KP.3 corre veloce negli Stati Uniti. L’occhio allenato degli esperti che tracciano i mutanti del virus ex pandemico si è già posato...

Dal Covid al Global Health: un percorso di innovazione 

Di Antonella Guida (direttore distretto Asl di Caserta) L’anno 2020 sarà ricordato come l’anno del COVID-19, l’anno in cui i Servizi sanitari di ogni Paese...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui