Contenuti esclusivi

Liste di attesa, arrivano un decreto e un disegno di legge

No della Fiaso alle sanzioni ai manager, bene la...

Covid, aumenta diffusione variante KP.3. Sintomi soft

La variante Covid KP.3 corre veloce negli Stati Uniti. L’occhio...

Dal Covid al Global Health: un percorso di innovazione 

Di Antonella Guida (direttore distretto Asl di Caserta) L’anno 2020...

Accordo Liguria-Emilia per contrastare la mobilità senza necessità: dimezzati i rimborsi

L’accordo bilaterale riguarda specifiche tipologie di prestazioni come risonanza magnetica, tac, attività specialistiche ambulatoriali e determinati ricoveri. Oltre una certa soglia, il riconoscimento della tariffa sarà abbattuto del 50%

La Regione Liguria ha recentemente elaborato uno schema di accordo con l’Emilia Romagna allo scopo di contenere la mobilità sanitaria senza necessità verso altre regioni e i relativi costi extra. L’annuncio è stato dato dall’assessore regionale alla Sanità, Angelo Gratarola. L’accordo bilaterale riguarda specifiche tipologie di prestazioni come risonanza magnetica, tac, attività specialistiche ambulatoriali e determinati ricoveri. Oltre una certa soglia, il riconoscimento della tariffa sarà abbattuto del 50%.

Gratarola sottolinea che la logica alla base di questi accordi è il contenimento delle cosiddette fughe immotivate. Intese simili contribuiscono a scongiurare distorsioni indotte da differenze di tariffa e diverse indicazioni di appropriatezza. La Liguria, in questo senso, si distingue come una delle poche regioni ad aver stipulato documenti con territori confinanti. In passato è stata la volta della Toscana, e ora tocca all’Emilia Romagna.

L’assessore ribadisce che la mobilità passiva non deve sempre essere considerata un fenomeno negativo. Talvolta, infatti, è causata da circostanze fisiologiche, considerando che la distanza tra il luogo di residenza al confine e l’ospedale della regione più vicina spesso è inferiore rispetto a quello del proprio territorio regionale.

Questo accordo è un passo importante verso una maggiore collaborazione tra le regioni italiane per garantire un accesso equo alle cure sanitarie e per contenere i costi ad esse associati. La sinergia tra le regioni e l’armonizzazione delle tariffe contribuiranno a ridurre le fughe sanitarie e a garantire una distribuzione più equa delle risorse nel settore sanitario.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Profilazione molecolare dei tumori solidi: il ruolo degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientificoTumori solidi: garantire l’accesso a diagnosi e cure di precisioneProfilazione molecolare dei tumori solidi: quale modello per l’oncologia ligure?.

Seguici!

Ultimi articoli

Liste di attesa, arrivano un decreto e un disegno di legge

No della Fiaso alle sanzioni ai manager, bene la...

Covid, aumenta diffusione variante KP.3. Sintomi soft

La variante Covid KP.3 corre veloce negli Stati Uniti. L’occhio...

Dal Covid al Global Health: un percorso di innovazione 

Di Antonella Guida (direttore distretto Asl di Caserta) L’anno 2020...

Dolore cronico non oncologico, 1 milione di pazienti in Campania

Gli esperti: gravi rischi per la Salute dall’autocura e...

Newsletter

Registrati e ottieni le nostre rassegne stampa in esclusiva!

spot_img

Da non perdere

Liste di attesa, arrivano un decreto e un disegno di legge

No della Fiaso alle sanzioni ai manager, bene la...

Covid, aumenta diffusione variante KP.3. Sintomi soft

La variante Covid KP.3 corre veloce negli Stati Uniti. L’occhio...

Dal Covid al Global Health: un percorso di innovazione 

Di Antonella Guida (direttore distretto Asl di Caserta) L’anno 2020...

Dolore cronico non oncologico, 1 milione di pazienti in Campania

Gli esperti: gravi rischi per la Salute dall’autocura e...

Salute mentale, lo screening tra le regioni della Siep

Al vaglio 14 indicatori. La sorpresa della Campania  La Società...
spot_imgspot_img

Liste di attesa, arrivano un decreto e un disegno di legge

No della Fiaso alle sanzioni ai manager, bene la defiscalizzazione delle ore aggiuntive e l’abbattimento dei tetti di spesa    Liste d’attesa: il CdM ha varato...

Covid, aumenta diffusione variante KP.3. Sintomi soft

La variante Covid KP.3 corre veloce negli Stati Uniti. L’occhio allenato degli esperti che tracciano i mutanti del virus ex pandemico si è già posato...

Dal Covid al Global Health: un percorso di innovazione 

Di Antonella Guida (direttore distretto Asl di Caserta) L’anno 2020 sarà ricordato come l’anno del COVID-19, l’anno in cui i Servizi sanitari di ogni Paese...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui