Contenuti esclusivi

Riflessioni sulla giornata mondiale della fibromialgia: un appello al riconoscimento e all’azione

Necessità di inserire la fibromialgia nei livelli essenziali di...

Valentina Petillo della Fondazione Unismart

L’innovazione passa per i brevetti  “Siamo intervenuti a questo appuntamento,...

Race for the Cure 2024: un trionfo di solidarietà e prevenzione

Roma accoglie 150.000 partecipanti alla più grande manifestazione mondiale...

Benessere sessuale: cos’è, come incide sulla nostra salute e perché è importante

Un’eventuale difficoltà nell’area della sessualità (eiaculazione precoce, difficoltà di erezione, disturbi dell’orgasmo e dell’eccitazione), destabilizza non solo l’equilibrio personale, ma anche quello relazionale

La sessualità è un bisogno primario dell’essere umano, qualcosa di indispensabile per il benessere e la salute dell’individuo, al pari di tanti altri bisogni fondamentali come bere, mangiare, dormire. A ribadire questo concetto è la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità che nel 2006 ha parlato, per la prima volta, di “benessere sessuale”. «Ovviamente sempre nell’ottica della consensualità e della reciprocità», precisa la dottoressa Rosamaria Spia, psicologa e sessuologa. Ma non basta.

Sul tema circolano un mucchio di fake news

«Per poter vivere al meglio la sfera della sessualità è necessario informarsi e conoscere i propri diritti sessuali, affinché ciascuno di noi si senta libero di poterla esprimere secondo ciò che maggiormente reputa eccitante, intimo, confidenziale», continua la sessuologa. «Il problema è che viviamo in una società iper sessualizzata e, a volte, pensiamo che basti prendere uno smartphone, un tablet, un pc per sapere tutto», mette in guardia Spina. «In realtà è bene ricordare che non tutto ciò che appare su internet è vero o valido: spesso, le informazioni che ne ricaviamo sono parziali, se non addirittura errate e questo può causare anche ansia, vergogna, frustrazione, disagio o malessere generale. «Sono campanelli di allarme che qualcosa non va e, se non riusciamo a gestirli adeguatamente, necessitano di un supporto professionale. Il sessuologo/a o il professionista della salute sessuale di fiducia sono le persone più indicate per aiutare a vivere al meglio la sessualità in corrispondenza del proprio sesso biologico, ma anche della propria identità di genere e del proprio orientamento sessuale».

Difficoltà nell’erezione e vulvodinita tra gli ostacoli

La sessualità riguarda non solo il singolo, ma anche la coppia. Per sua natura, infatti, il desiderio muove verso l’incontro con l’altro. «Ecco allora che un’eventuale difficoltà nell’area della sessualità (eiaculazione precoce, difficoltà di erezione, disturbi dell’orgasmo e dell’eccitazione), destabilizza non solo l’equilibrio personale, ma anche quello relazionale», precisa la sessuologa. A questi disturbi si aggiungono poi quelli da dolore sessuale (vaginismo e vulvodinia), i quali rendono sostanzialmente impossibile l’atto sessuale. «In tutti questi casi, diventa ancora più importante parlarne e imparare a prendersi cura di sé e dell’altra persona, superando l’imbarazzo di sottoporsi anche a visite specialistiche», continua la dottoressa. 

Gli alimenti che aiutano sotto le lenzuolaInfine un invito alla prevenzione e all’utilizzo del preservativo: «La salute sessuale non si basa solo sulla conoscenza e sul divertimento, ma anche sull’evitare di mettere a rischio la propria salute inutilmente e sulle gravidanze indesiderate», sottolinea Spina. Sempre in tema di salute, prendersi cura del proprio corpo facendo esercizio fisico regolarmente, limitare lo stress e abbandonare pratiche dannose come fumare o bere alcolici in eccesso, può aiutare a migliorare le erezioni, controllare i problemi di eiaculazione ed aumentare il desiderio sessuale. «Per quanto riguarda l’alimentazione», conclude l’esperta, «una dieta equilibrata, come quella mediterranea, in genere permette di disporre di tutti quei nutrienti che aiutano l’apparato sessuale maschile e femminile». Meno carne rossa quindi – non più di due porzioni a settimana, come raccomandano le linee guida – e largo a pasta e cereali integrali, olio d’oliva, pesce, legumi e ortaggi a go go. Con una curiosità che riguarda gli uomini ultra sessant’enni: secondo uno studio della Società Europea di Cardiologia, la dieta mediterranea è l’alleato numero uno della vita sessuale dopo i 60 anni perché, limitando la caduta del testosterone, aiuterebbe a combattere la disfunzione erettile (che colpisce circa un terzo degli uomini proprio dopo quest’età).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Boom di polmoniti nei bambini in Cina: pechino rassicura sull’identificazione di patogeni conosciutiRivisitare la figura dello psicologo, affinché venga percepita soprattutto in positivoDiabete di tipo 2: in Sicilia si contano più di 300mila casi

Seguici!

Ultimi articoli

Riflessioni sulla giornata mondiale della fibromialgia: un appello al riconoscimento e all’azione

Necessità di inserire la fibromialgia nei livelli essenziali di...

Valentina Petillo della Fondazione Unismart

L’innovazione passa per i brevetti  “Siamo intervenuti a questo appuntamento,...

Race for the Cure 2024: un trionfo di solidarietà e prevenzione

Roma accoglie 150.000 partecipanti alla più grande manifestazione mondiale...

Disabilità sensoriale: stanziati 12 milioni per l’inclusione scolastica

Dalla giunta lombarda un intervento per potenziare servizi e...

Newsletter

Registrati e ottieni le nostre rassegne stampa in esclusiva!

spot_img

Da non perdere

Riflessioni sulla giornata mondiale della fibromialgia: un appello al riconoscimento e all’azione

Necessità di inserire la fibromialgia nei livelli essenziali di...

Valentina Petillo della Fondazione Unismart

L’innovazione passa per i brevetti  “Siamo intervenuti a questo appuntamento,...

Race for the Cure 2024: un trionfo di solidarietà e prevenzione

Roma accoglie 150.000 partecipanti alla più grande manifestazione mondiale...

Disabilità sensoriale: stanziati 12 milioni per l’inclusione scolastica

Dalla giunta lombarda un intervento per potenziare servizi e...

Da smog a social: i nuovi nemici del cuore

10 regole di prevenzione 3.0 per proteggere la salute...
spot_imgspot_img

Riflessioni sulla giornata mondiale della fibromialgia: un appello al riconoscimento e all’azione

Necessità di inserire la fibromialgia nei livelli essenziali di assistenza La fibromialgia, una sindrome complessa e cronica di origine multifattoriale, ha ricevuto attenzione globale durante...

Valentina Petillo della Fondazione Unismart

L’innovazione passa per i brevetti  “Siamo intervenuti a questo appuntamento, qui oggi a Padova promosso da Motore Sanità, come supporto alla presenza degli spin-off dell’Università...

Race for the Cure 2024: un trionfo di solidarietà e prevenzione

Roma accoglie 150.000 partecipanti alla più grande manifestazione mondiale contro i tumori del seno Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inaugurato ufficialmente la 25ª...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui