Contenuti esclusivi

Risorse urgenti per la salute mentale: affrontare il crescente impatto della psicopatologia tra i giovani

Intervista a Michele Sanza, Direttore UO Servizio Dipendenze Patologiche,...

Il ruolo della nutrizione artificiale: diritti dei pazienti e sfide future

Intervista a Valentina Culicchi, Direttore ff UOSD Nutrizione Clinica...

Salute mentale: investimenti necessari per un benessere equo

Intervista a Marco Alessandrini, Direttore del Dipartimento di Salute...

L’OMS si impegna contro la solitudine con la commissione globale sulla connessione sociale

L’oms lancia una commissione globale per contrastare la solitudine e promuovere connessioni sociali, mettendo al centro della salute pubblica la necessità di relazioni significative

La WHO (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha annunciato la creazione di una nuova Commissione sulla Connessione Sociale, volta ad affrontare la solitudine come una minaccia urgente per la salute, promuovere la connessione sociale come prioritaria e accelerare l’implementazione di soluzioni in paesi di tutte le fasce di reddito.

La Commissione, presieduta dal Chirurgo Generale degli Stati Uniti, il Dr. Vivek Murthy, e dall’Inviato per la Gioventù dell’Unione Africana, Chido Mpemba, è composta da 11 leader politici, pensatori e sostenitori. Con una durata di tre anni, analizzerà il ruolo centrale che la connessione sociale gioca nel migliorare la salute di persone di tutte le età e delineerà soluzioni per costruire connessioni sociali su larga scala. La Commissione esaminerà come la connessione potenzi il benessere delle nostre comunità e società, contribuendo al progresso economico, allo sviluppo sociale e all’innovazione.

Contrariamente alla percezione che isolamento e solitudine colpiscano principalmente gli anziani nei paesi ad alto reddito, essi influenzano la salute e il benessere di tutte le fasce d’età nel mondo. Il 25% degli anziani sperimenta l’isolamento sociale, con tassi simili in tutte le regioni. Tra gli adolescenti, il 5-15% sperimenta la solitudine, ma tali cifre sono probabilmente sottovalutate.

Il Direttore Generale dell’OMS, Dr. Tedros Adhanom Ghebreyesus, sottolinea: “Alti tassi di isolamento sociale e solitudine nel mondo hanno gravi conseguenze per la salute e il benessere. Le persone senza connessioni sociali forti sono a maggior rischio di ictus, ansia, demenza, depressione, suicidio e altro.”

La mancanza di connessione sociale porta a un rischio equivalente o addirittura maggiore di morte prematura rispetto ad altri fattori di rischio più noti, come il fumo, il bere eccessivo, l’attività fisica insufficiente, l’obesità e l’inquinamento dell’aria.

La Commissione definirà un’agenda globale sulla connessione sociale, sensibilizzando e costruendo collaborazioni per guidare soluzioni basate su evidenze per paesi, comunità e individui. Questo ha particolare rilevanza considerando come la pandemia di COVID-19 e le sue ripercussioni sociali ed economiche abbiano minato le connessioni sociali.

Il Dr. Vivek Murthy afferma: “Sono entusiasta di lavorare con un gruppo eccezionale di Commissari per avanzare nella connessione sociale – una componente vitale del benessere. Insieme, possiamo costruire un mondo meno solitario, più sano e più resiliente.”

La Commissione, supportata da un Segretariato basato presso l’OMS, terrà la sua prima riunione di alto livello dall’6 all’8 dicembre 2023, con un primo importante output rappresentato da un rapporto principale rilasciato entro la metà dell’iniziativa triennale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Profilazione molecolare dei tumori solidi: il ruolo degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientificoTumori solidi: garantire l’accesso a diagnosi e cure di precisioneProfilazione molecolare dei tumori solidi: quale modello per l’oncologia ligure?

Seguici!

Ultimi articoli

Risorse urgenti per la salute mentale: affrontare il crescente impatto della psicopatologia tra i giovani

Intervista a Michele Sanza, Direttore UO Servizio Dipendenze Patologiche,...

Il ruolo della nutrizione artificiale: diritti dei pazienti e sfide future

Intervista a Valentina Culicchi, Direttore ff UOSD Nutrizione Clinica...

Salute mentale: investimenti necessari per un benessere equo

Intervista a Marco Alessandrini, Direttore del Dipartimento di Salute...

Verso una salute mentale equa ed accessibile

Intervista a Giuseppe Ducci, Direttore DSM ASL Roma 1 La...

Newsletter

Registrati e ottieni le nostre rassegne stampa in esclusiva!

spot_img

Da non perdere

Risorse urgenti per la salute mentale: affrontare il crescente impatto della psicopatologia tra i giovani

Intervista a Michele Sanza, Direttore UO Servizio Dipendenze Patologiche,...

Il ruolo della nutrizione artificiale: diritti dei pazienti e sfide future

Intervista a Valentina Culicchi, Direttore ff UOSD Nutrizione Clinica...

Salute mentale: investimenti necessari per un benessere equo

Intervista a Marco Alessandrini, Direttore del Dipartimento di Salute...

Verso una salute mentale equa ed accessibile

Intervista a Giuseppe Ducci, Direttore DSM ASL Roma 1 La...

Un confronto interdisciplinare per migliorare il sistema sanitario e rispondere alle crescenti esigenze post-pandemia

Intervista a Giuseppe Quintavalle, Commissario straordinario della ASL Roma...
spot_imgspot_img

Risorse urgenti per la salute mentale: affrontare il crescente impatto della psicopatologia tra i giovani

Intervista a Michele Sanza, Direttore UO Servizio Dipendenze Patologiche, Azienda USL Romagna Cesena Durante l’evento “LA SALUTE MENTALE NEI TERRITORI”, organizzato da Motore Sanità con...

Il ruolo della nutrizione artificiale: diritti dei pazienti e sfide future

Intervista a Valentina Culicchi, Direttore ff UOSD Nutrizione Clinica Sudest Durante la presentazione in Toscana della “Carta dei Diritti dei Pazienti in Nutrizione Artificiale“, Mondosanità ha intervistato Valentina...

Salute mentale: investimenti necessari per un benessere equo

Intervista a Marco Alessandrini, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale Asl Lanciano-Vasto-Chieti La salute mentale è un pilastro essenziale per il benessere individuale e collettivo,...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui