Contenuti esclusivi

La leadership italiana nelle reti europee di malattie rare

Intervista a Giorgio Perilongo, Coordinatore, Dipartimento Funzionale Malattie Rare,  Membro...

Riflessioni sull’innovazione e la sostenibilità della sanità

Intervista a Luca Coletto, Assessore alla Salute e Politiche...

Convatec Italia: innovazione e assistenza al World Health Forum Veneto

Intervista a Laura Meli, Responsabile di Comunicazione Convatec Italia...

Diabete di Tipo 2: sfide e soluzioni

Intervista a Ignazio Zullo, Membro Senato della Repubblica

Durante l’evento “La Pandemia Diabete T2: Modelli Organizzativi, Criticità Gestionali e Nuove Opportunità di Cura“, promosso da Motore Sanità con il contributo incondizionato di Menarini Group e la collaborazione scientifica di AMD, Mondosanità ha intervistato Ignazio Zullo, Membro del Senato della Repubblica.

L’On Zullo ha dichiarato: “Ci troviamo di fronte a una prevalenza molto elevata di questa patologia, caratterizzata da determinanti estrinseci legate a una società opulenta, di cui dobbiamo farci carico in quanto i costi sono eccessivi e fuori controllo, sia dal punto di vista sanitario che sociale. È necessaria un’adeguata risposta che includa aspetti organizzativi e assistenziali, diventando una forma di allocazione oculata delle risorse. Come distribuiamo le risorse è cruciale per rispondere alle esigenze di salute della comunità. Una migliore organizzazione ci consente di razionalizzare la spesa sanitaria. Questa organizzazione deve coinvolgere il territorio, creando reti integrate. È fondamentale coinvolgere una rete di assistenza che comprenda ospedali, servizi domiciliari, ambulatori e strutture di cura intermedie. Tuttavia, queste strutture devono comunicare tra di loro, devono dialogare. Spesso ci sono difficoltà a mettere in contatto diverse strutture e professionisti. Ciò richiede anche un approccio globale alla persona, attraverso una valutazione multidisciplinare che consideri non solo le necessità di assistenza sanitaria, ma anche quelle di protezione sociale, in un’ottica di integrazione socio-sanitaria. Questo è il modello previsto dalla legge delega sull’assistenza anziana, in quanto questa patologia è strettamente legata alla tarda età. Spero che questo modello si diffonda nelle regioni e non rimanga solo sulla carta, ma diventi un approccio pratico implementato sul territorio nell’assistenza quotidiana”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Allarme polmonite nei bambini: 2 casi di mycoplasma in italia – esperti esortano prudenzaUna nuova terapia per la sindrome di Fanconi BickelCovid e influenza, poche vaccinazioni crescono i casi. Rischi per i fragili

Seguici!

Ultimi articoli

La leadership italiana nelle reti europee di malattie rare

Intervista a Giorgio Perilongo, Coordinatore, Dipartimento Funzionale Malattie Rare,  Membro...

Riflessioni sull’innovazione e la sostenibilità della sanità

Intervista a Luca Coletto, Assessore alla Salute e Politiche...

Convatec Italia: innovazione e assistenza al World Health Forum Veneto

Intervista a Laura Meli, Responsabile di Comunicazione Convatec Italia...

La carta di Cernobbio: 10 proposte concrete per la sanità del futuro

Presentati a Villa Erba i risultati della Winter School...

Newsletter

Registrati e ottieni le nostre rassegne stampa in esclusiva!

spot_img

Da non perdere

La leadership italiana nelle reti europee di malattie rare

Intervista a Giorgio Perilongo, Coordinatore, Dipartimento Funzionale Malattie Rare,  Membro...

Riflessioni sull’innovazione e la sostenibilità della sanità

Intervista a Luca Coletto, Assessore alla Salute e Politiche...

Convatec Italia: innovazione e assistenza al World Health Forum Veneto

Intervista a Laura Meli, Responsabile di Comunicazione Convatec Italia...

La carta di Cernobbio: 10 proposte concrete per la sanità del futuro

Presentati a Villa Erba i risultati della Winter School...

La sanità del Sud protagonista della Winter School di Napoli: a che punto siamo?

Come sta la sanità nel Mezzogiorno d’Italia? Cosa serve...
spot_imgspot_img

La leadership italiana nelle reti europee di malattie rare

Intervista a Giorgio Perilongo, Coordinatore, Dipartimento Funzionale Malattie Rare,  Membro ERN TransplantChild, sul Trapianto d’Organo in Età Pediatrica Durante il convegno "A TUTTO ERN" a Padova,...

Riflessioni sull’innovazione e la sostenibilità della sanità

Intervista a Luca Coletto, Assessore alla Salute e Politiche Sociali, Regione Umbria La Winter School 2024, intitolata "La risposta del Sud: Ricerca, innovazione, programmazione, sostenibilità",...

Convatec Italia: innovazione e assistenza al World Health Forum Veneto

Intervista a Laura Meli, Responsabile di Comunicazione Convatec Italia S.r.l. Il World Health Forum Veneto ha segnato un notevole successo durante i suoi quattro giorni di attività...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui