Contenuti esclusivi

Intelligenza artificiale tra sfide e opportunità

Intervista ad Andrea Montefiori, responsabile R&D e Progetti Speciali...

Milleproroghe, Schillaci. “Soddisfazione per gli emendamenti approvati”

Scudo penale anche per il 2024 e medici e...

La voce di chi vive grazie al supporto della nutrizione artificiale

La storia di Agnese e il suo appello: “Ascoltate...

Obesità e sovrappeso diminuiscono la qualità dello sperma

A darne notizia sono i dati emersi da uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista Obesity Reviews, la più ampia analisi della letteratura scientifica fino ad oggi condotta in materia,  l’obesità e il sovrappeso hanno effetti negativi sulla fertilità maschile.

L’infertilità può avere moltissime cause scatenanti e da una grande varietà di fattori: genetici, fisiologici, ambientali e nutrizionali, colpendo tra il 10 e il 15% di tutte le coppie in età riproduttiva. Da tempo ci sono state prove evidenti sul ruolo della nutrizione nella qualità dello sperma, non esistevano prove manifeste sicure su quanto potessero essere influenti essere in sovrappeso e obesi.

Per cercare di dare risposte efficienti ed esaustive e fare definitivamente chiarezza, un team internazionale di ricercatori ha effettuato una revisione sistematica e una meta-analisi di tutta la letteratura scientifica esistente, si parla di una sessantina di studi scientifici precedentemente pubblicati così da poter valutare con la maggior certezza possibile, l’associazione tra l’indice di massa corporea e la qualità dello sperma determinata da un seminogramma.

I dati emersi dalla ricerca hanno indicato che il sovrappeso o l’obesità erano associati a parametri di bassa qualità dello sperma (cioè volume del seme, conta e concentrazione degli spermatozoi, vitalità, motilità e morfologia normale).

Il primo autore dello studio, Albert Salas-Huetos, ricercatore presso l’Università dello Utah, ha affermato come i risultati spieghino chiaramente e suggeriscono che la prevenzione del sovrappeso e obesità dovrebbe iniziare da molto piccoli, dovrebbe quindi essere presa in considerazione in tenera età, in modo da cercare di evitare effetti incoscienti, pessimi e assolutamente deleteri sulla propria salute riproduttiva.

Per completezza di informazione scientifica, il team di ricercatori che ha effettuato la ricerca, ha tenuto a precisare come siano necessari ulteriori studi per cercare di capire i potenziali benefici della perdita di peso per migliorare il potenziale riproduttivo negli individui con obesità.

Seguici!

Ultimi articoli

Intelligenza artificiale tra sfide e opportunità

Intervista ad Andrea Montefiori, responsabile R&D e Progetti Speciali...

Milleproroghe, Schillaci. “Soddisfazione per gli emendamenti approvati”

Scudo penale anche per il 2024 e medici e...

La voce di chi vive grazie al supporto della nutrizione artificiale

La storia di Agnese e il suo appello: “Ascoltate...

A TUTTO ERN: il futuro delle cure per le Malattie Rare in Italia e in Europa

Una visione unica, un confronto tra aziende e il...

Newsletter

Registrati e ottieni le nostre rassegne stampa in esclusiva!

spot_img

Da non perdere

Intelligenza artificiale tra sfide e opportunità

Intervista ad Andrea Montefiori, responsabile R&D e Progetti Speciali...

Milleproroghe, Schillaci. “Soddisfazione per gli emendamenti approvati”

Scudo penale anche per il 2024 e medici e...

La voce di chi vive grazie al supporto della nutrizione artificiale

La storia di Agnese e il suo appello: “Ascoltate...

A TUTTO ERN: il futuro delle cure per le Malattie Rare in Italia e in Europa

Una visione unica, un confronto tra aziende e il...

Piemonte e nutrizione artificiale, modello virtuoso da esportare nelle altre regioni

Associazione pazienti, società scientifiche e istituzioni hanno fanno il punto...
spot_imgspot_img

Intelligenza artificiale tra sfide e opportunità

Intervista ad Andrea Montefiori, responsabile R&D e Progetti Speciali presso Gruppo Maggioli Nel corso della due giorni Winter School 2024 di Motore Sanità a Cernobbio,...

Milleproroghe, Schillaci. “Soddisfazione per gli emendamenti approvati”

Scudo penale anche per il 2024 e medici e docenti in pensione a 72 anni “Con gli emendamenti approvati al decreto Milleproroghe diamo risposte importanti...

La voce di chi vive grazie al supporto della nutrizione artificiale

La storia di Agnese e il suo appello: “Ascoltate la mia voce di paziente e la voce delle altre persone come me, perché può...