Contenuti esclusivi

La leadership italiana nelle reti europee di malattie rare

Intervista a Giorgio Perilongo, Coordinatore, Dipartimento Funzionale Malattie Rare,  Membro...

Riflessioni sull’innovazione e la sostenibilità della sanità

Intervista a Luca Coletto, Assessore alla Salute e Politiche...

Convatec Italia: innovazione e assistenza al World Health Forum Veneto

Intervista a Laura Meli, Responsabile di Comunicazione Convatec Italia...

“Mal di schiena da incubo” mai più!

“Mal di schiena da incubo”, parte la campagna di sensibilizzazione online sul dolore più comune di uomuni e donne!

Quanti di noi hanno sofferto e soffrono ancora oggi di mal di schiena? Se pensiamo che più dell’80% delle persone ha sofferto di mal di schiena da incubo nel corso della loro vita possiamo dire di non essere soli.

Ma soprattutto è bene sapere che esistono diversi tipi di mal di schiena ed è importantissimo riconoscerlo perché i fattori che lo causano sono diversi ma i sintomi spesso sono gli stessi.

Rivolgersi al medico per individuare il tipo di dolore di schiena e intervenire tempestivamente è il primo passo da fare. E’, insomma, fondamentale. E a ricordare questi pochi concetti è proprio una campagna di sensibilizzazioneMal di schiena da incubo” promossa da Novartis con le Associazioni di pazienti e in collaborazione con ‘Postura da Paura’.

Un programma di esercizi pensati per il benessere della schiena (a cura di ‘Postura da Paura’) e non solo, sono il cuore pulsante della campagna digital “Mal di schiena da incubo”.

Sul sito http://www.saichelasa.it c’è infatti tutto quello che serve per riconoscere i principali sintomi del mal di schiena e poi c’è una sezione dedicata anche sui canali Facebook e Instagram.

All’interno del sito è possibile fare un vero e proprio viaggio alla scoperta del dolore più comune e frequente che colpisce uomini e donne indistintamente.

Secondo gli esperti esistono 2 tipi di mal di schiena, quello meccanico e quello infiammatorio. Per i pazienti affetti da mal di schiena è importante distinguere l’eziologia del dolore infiammatorio da quella del dolore meccanico.

La campagna “Mal di schiena da incubo” vuole sensibilizzare sul mal di schiena infiammatorio, una patologia sottodiagnosticata e spesso invalidante, che colpisce 1 adulto su 5 (il 20% della popolazione adulta soffre di mal di schiena che dura per più di 3 mesi).

Spesso il mal di schiena infiammatorio compare prima dei 40 anni ed è caratterizzato da persistenza del dolore per 3 o più mesi, rigidità mattutina che migliora con il movimento o con l’esercizio fisico, dolore intermittente alle natiche.

I sintomi del mal di schiena infiammatorio peggiorano con il riposo, si intensificano specialmente al mattino o durante la notte. Questo disagio può influire sulla qualità del sonno ed è uno dei motivi per cui molte persone con mal di schiena infiammatorio presentano anche disturbi del sonno. Infine, resta sempre valida la raccomandazione: parlare con il medico di medicina generale per identificare la causa del mal di schiena è importante perché lo stesso medico può indirizzare verso lo specialista di riferimento.

Se desideri guardare l’intera puntata di “Dentro la salute” clicca qui!

Seguici!

Ultimi articoli

La leadership italiana nelle reti europee di malattie rare

Intervista a Giorgio Perilongo, Coordinatore, Dipartimento Funzionale Malattie Rare,  Membro...

Riflessioni sull’innovazione e la sostenibilità della sanità

Intervista a Luca Coletto, Assessore alla Salute e Politiche...

Convatec Italia: innovazione e assistenza al World Health Forum Veneto

Intervista a Laura Meli, Responsabile di Comunicazione Convatec Italia...

La carta di Cernobbio: 10 proposte concrete per la sanità del futuro

Presentati a Villa Erba i risultati della Winter School...

Newsletter

Registrati e ottieni le nostre rassegne stampa in esclusiva!

spot_img

Da non perdere

La leadership italiana nelle reti europee di malattie rare

Intervista a Giorgio Perilongo, Coordinatore, Dipartimento Funzionale Malattie Rare,  Membro...

Riflessioni sull’innovazione e la sostenibilità della sanità

Intervista a Luca Coletto, Assessore alla Salute e Politiche...

Convatec Italia: innovazione e assistenza al World Health Forum Veneto

Intervista a Laura Meli, Responsabile di Comunicazione Convatec Italia...

La carta di Cernobbio: 10 proposte concrete per la sanità del futuro

Presentati a Villa Erba i risultati della Winter School...

La sanità del Sud protagonista della Winter School di Napoli: a che punto siamo?

Come sta la sanità nel Mezzogiorno d’Italia? Cosa serve...
spot_imgspot_img

La leadership italiana nelle reti europee di malattie rare

Intervista a Giorgio Perilongo, Coordinatore, Dipartimento Funzionale Malattie Rare,  Membro ERN TransplantChild, sul Trapianto d’Organo in Età Pediatrica Durante il convegno "A TUTTO ERN" a Padova,...

Riflessioni sull’innovazione e la sostenibilità della sanità

Intervista a Luca Coletto, Assessore alla Salute e Politiche Sociali, Regione Umbria La Winter School 2024, intitolata "La risposta del Sud: Ricerca, innovazione, programmazione, sostenibilità",...

Convatec Italia: innovazione e assistenza al World Health Forum Veneto

Intervista a Laura Meli, Responsabile di Comunicazione Convatec Italia S.r.l. Il World Health Forum Veneto ha segnato un notevole successo durante i suoi quattro giorni di attività...