Contenuti esclusivi

Le storie dei pazienti che vivono nutrendosi artificialmente

“Una persona curata bene, con i supporti di cui...

Ministero della Salute: nominati i capi Dipartimento 

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato, su proposta del...

Scompenso cardiaco, in Sicilia le nuove terapie incontrano ancora inerzia terapeutica

La Sicilia, con oltre 15mila casi di scompenso cardiaco ogni anno, è tra le regioni in cui l’ospedalizzazione è tra le più elevate in Italia (fino a 4 per ogni 1.000 abitanti). Nel triennio 2017-2019 la media dei ricoveri ordinari degli uomini è stata di 8.639 e di 8.104 per le donne. Arrivato a 9 il tasso di mortalità nel 2021 (dell’11.22 in Italia).

Le nuove terapie rappresentano una importante rivoluzione perché riducono le ospedalizzazioni e la mortalità per scompenso cardiaco, ma si scontrano con l’inerzia terapeutica e la necessità di far diventare le conoscenze che vengono dalla ricerca scientifica in pratica clinica. Tutto questo emerge nel webinar organizzato da Motore Sanità, dal titolo: “SCOMPENSO CARDIACO, L’INNOVAZIONE CHE CAMBIA E SALVA LA VITA DEI MALATI CRONICI Focus on SGLT2i SICILIA”. 

In Sicilia si contano oltre 15mila casi di scompenso cardiaco ogni anno ed è tra le regioni in cui l’ospedalizzazione è tra le più elevate in Italia (fino a 4 per ogni 1.000 abitanti). Nel triennio 2017-2019 la media dei ricoveri ordinari degli uomini è stata di 8.639 e di 8.104 per le donne. Arrivato a 9 il tasso di mortalità nel 2021 (dell’11.22 in Italia).

Ha rimarcato il ruolo delle nuove terapie per il trattamento dello scompenso cardiaco Salvatore Corrao, Direttore Medicina interna e Dipartimento Medicina clinica ARNAS Ospedale Civico di Palermo, spiegando che le gliflozine sono farmaci estremamente potenti in grado di modificare la storia naturale dei pazienti con scompenso cardiaco indipendentemente dalla loro frazione di eiezione. Effetti che si manifestano rapidamente e in grado di modificare i tassi di ospedalizzazione e la mortalità cardiovascolare di questi pazienti. 

Ma esistono delle criticità e sono rappresentate fondamentalmente dall’inerzia terapeutica rispetto allo scompenso cardiaco e dalla necessità di far diventare le conoscenze che vengono dalla ricerca scientifica in pratica clinica. “La corretta informazione e la formazione – come spiega il professore Corraosono strumenti utili per il cambiamento ma ritengo che debba essere basata sul potenziamento del pensiero critico del professionista con una rigorosa impostazione metodologica sulla valutazione critica della letteratura scientifica e sul ragionamento clinico”. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Scompenso cardiaco, serve una presa in carico del paziente integrata e multiprofessionale. L’appello dei clinici e della politica, Scompenso cardiaco, solo il 58% dei pazienti cardiologici assume le nuove terapie raccomandate. Ecco le azioni da intraprendere, Innovazione tecnologica: le novità.

Seguici!

Ultimi articoli

Le storie dei pazienti che vivono nutrendosi artificialmente

“Una persona curata bene, con i supporti di cui...

Ministero della Salute: nominati i capi Dipartimento 

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato, su proposta del...

Epilessie rare, la transizione dall’età pediatrica a quella adulta è un percorso da migliorare sul territorio nazionale

Emilia-Romagna all’avanguardia nelle nuove cure, grazie a centri di...

Newsletter

Registrati e ottieni le nostre rassegne stampa in esclusiva!

spot_img

Da non perdere

Le storie dei pazienti che vivono nutrendosi artificialmente

“Una persona curata bene, con i supporti di cui...

Ministero della Salute: nominati i capi Dipartimento 

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato, su proposta del...

Epilessie rare, la transizione dall’età pediatrica a quella adulta è un percorso da migliorare sul territorio nazionale

Emilia-Romagna all’avanguardia nelle nuove cure, grazie a centri di...

Emergenza super batteri: 11mila morti all’anno in Italia 

La resistenza agli antibiotici minaccia la salute pubblica e...
spot_imgspot_img

ACN 2019-2021, Silvestro Scotti: Riguarda anche gli eredi dei medici di medicina generale deceduti per Covid 19 Fimmg non li abbandonerà

Il valore di questa firma: oltre ai contenuti c’è anche questo “Quando si diventa medici lo si è per sempre”: è questa la frase che...

Le storie dei pazienti che vivono nutrendosi artificialmente

“Una persona curata bene, con i supporti di cui ha bisogno, può continuare a lavorare ed essere risorsa per la sua famiglia e la...

Ministero della Salute: nominati i capi Dipartimento 

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato, su proposta del Ministro della Salute Orazio Schillaci, la nomina dei Capi dei nuovi Dipartimenti del Ministero della...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui