Contenuti esclusivi

Intelligenza artificiale tra sfide e opportunità

Intervista ad Andrea Montefiori, responsabile R&D e Progetti Speciali...

Milleproroghe, Schillaci. “Soddisfazione per gli emendamenti approvati”

Scudo penale anche per il 2024 e medici e...

La voce di chi vive grazie al supporto della nutrizione artificiale

La storia di Agnese e il suo appello: “Ascoltate...

Tumori ginecologici, trattamenti estetici e consulenze legali al Gemelli di Roma

Trattamenti di estetica oncologica a mani e piedi per contrastare gli effetti collaterali delle terapie e consulenze del ‘sorriso’ con un team specializzato di igienisti dentali per impostare una corretta igiene orale durante la chemioterapia e massaggi miorilassanti.

Ma anche primi pareri legali gratuiti per affrontare eventuali pratiche previdenziali e burocratiche legate alla malattia, oltre che piacevoli momenti di aggregazione, come il ‘servizio tisane’ e i corsi di lanaterapia in reparto con la donazione di kit per lavorare a maglia e corsi online di meditazione, nella consapevolezza che la cura passa anche attraverso la condivisione. È nato per queste ragioni al Policlinico Gemelli Irccs di Roma il ‘Loto Care Center’, un luogo a disposizione di tutte le donne che quotidianamente si sottopongono alle terapie oncologiche, offrendo loro un orientamento all’interno dell’ospedale, con un punto di ascolto e un sostegno concreto da parte di esperti volontari.

Il nuovo servizio, inaugurato nel mese scorso, è attivo tutti i giorni presso il Day Hospital di Ginecologia Oncologica ed è reso possibile grazie alla collaborazione tra il Policlinico e l’associazione ‘Loto Odv’, che mette a disposizione delle pazienti le sue volontarie e i suoi volontari: sono loro che ogni giorno – dal lunedì al venerdì a partire dalla 9 e fino alle 13 (e in altre fasce orarie su appuntamento) – accompagnano le donne in cura, le distraggono in attesa delle terapie e propongono loro varie opportunità pensate partendo dai bisogni specifici di ognuna. Come il servizio di accompagnamento ‘Ugo’ per visite mediche o commissioni e la donazione di copricapi e parrucche per l’alopecia da trattamento chemioterapico, oltre che di prodotti di aziende specializzate per una cura delicata di viso e corpo.

CONTINUA A LEGGERE SU WWW.SALUTEDOMANI.COM

Seguici!

Ultimi articoli

Intelligenza artificiale tra sfide e opportunità

Intervista ad Andrea Montefiori, responsabile R&D e Progetti Speciali...

Milleproroghe, Schillaci. “Soddisfazione per gli emendamenti approvati”

Scudo penale anche per il 2024 e medici e...

La voce di chi vive grazie al supporto della nutrizione artificiale

La storia di Agnese e il suo appello: “Ascoltate...

A TUTTO ERN: il futuro delle cure per le Malattie Rare in Italia e in Europa

Una visione unica, un confronto tra aziende e il...

Newsletter

Registrati e ottieni le nostre rassegne stampa in esclusiva!

spot_img

Da non perdere

Intelligenza artificiale tra sfide e opportunità

Intervista ad Andrea Montefiori, responsabile R&D e Progetti Speciali...

Milleproroghe, Schillaci. “Soddisfazione per gli emendamenti approvati”

Scudo penale anche per il 2024 e medici e...

La voce di chi vive grazie al supporto della nutrizione artificiale

La storia di Agnese e il suo appello: “Ascoltate...

A TUTTO ERN: il futuro delle cure per le Malattie Rare in Italia e in Europa

Una visione unica, un confronto tra aziende e il...

Piemonte e nutrizione artificiale, modello virtuoso da esportare nelle altre regioni

Associazione pazienti, società scientifiche e istituzioni hanno fanno il punto...
spot_imgspot_img

Intelligenza artificiale tra sfide e opportunità

Intervista ad Andrea Montefiori, responsabile R&D e Progetti Speciali presso Gruppo Maggioli Nel corso della due giorni Winter School 2024 di Motore Sanità a Cernobbio,...

Milleproroghe, Schillaci. “Soddisfazione per gli emendamenti approvati”

Scudo penale anche per il 2024 e medici e docenti in pensione a 72 anni “Con gli emendamenti approvati al decreto Milleproroghe diamo risposte importanti...

La voce di chi vive grazie al supporto della nutrizione artificiale

La storia di Agnese e il suo appello: “Ascoltate la mia voce di paziente e la voce delle altre persone come me, perché può...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui