Contenuti esclusivi

Intelligenza artificiale tra sfide e opportunità

Intervista ad Andrea Montefiori, responsabile R&D e Progetti Speciali...

Milleproroghe, Schillaci. “Soddisfazione per gli emendamenti approvati”

Scudo penale anche per il 2024 e medici e...

La voce di chi vive grazie al supporto della nutrizione artificiale

La storia di Agnese e il suo appello: “Ascoltate...

A Serena Di Cosimo, oncologa dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, il premio “Fellow of ESMO 2023”

Milano, 20 ottobre 2023 – Serena Di Cosimo, oncologa e ricercatrice presso il  Dipartimento di Servizi e Diagnostica Avanzata, dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano (INT) riceve oggi a Madrid nel corso del congresso internazionale di ESMO, Società europea di oncologia medica, il Fellow of ESMO (FESMO) Award.  

“Non possiamo che essere orgogliosi di questo riconoscimento alla dottoressa Di Cosimo, che arriva da una tra le società scientifiche più importanti al mondo” – interviene il Presidente INT Marco Votta. “Un premio che acquista un valore ancora maggiore, perché le viene consegnato in questo mese di ottobre, dedicato al tumore del seno, la patologia oncologica sulla quale si sono concentrati i lavori scientifici che ha condotto e continua a sviluppare presso il nostro Istituto”

FESMO premia gli specialisti che hanno dato contributi eccezionali alla comunità oncologica e riconosce il loro impegno a trasformare la cura del cancro e migliorare la qualità della vita delle persone che vivono con la malattia. Dichiara  Serena Di Cosimo – “Sono onorata di ricevere questo premio che sottolinea l’importanza del lavoro che portiamo avanti quotidianamente nell’ambito della ricerca, con l’obiettivo di incrementare sempre di più le conoscenze sulla malattia oncologica, trovare nuove strategie terapeutiche e quindi migliorare le probabilità di cura e la qualità di vita dei pazienti”. 

Serena Di Cosimo è oncologa e ricercatrice presso il Dipartimento di Servizi e Diagnostica Avanzata INT ed è  Autore o co-autore di 189 pubblicazioni su riviste scientifiche indexate in PubMed per un H-index pari a 38. I suoi lavori sono prevalentemente focalizzati sul tumore al seno, per la ricerca di biomarcatori e la messa a punto di test predittivi e prognostici, per diagnosi e cure sempre più tempestive ed efficaci. Le sue ricerche sono finalizzate allo studio di strategie diagnostiche e terapeutiche personalizzate della malattia in fase precoce e della recidiva. Tra queste, lo sviluppo di classificatori basati sull’espressione dei geni e sulla biopsia liquida nel carcinoma mammario HER2 positivo. 

LA FONDAZIONE IRCCS – ISTITUTO NAZIONALE DEI TUMORI (INT)

La Fondazione IRCCS – Istituto Nazionale dei Tumori (INT) è un istituto pubblico di ricovero e cura a carattere scientifico. Fondato nel 1928, l’INT è primo in Italia tra gli IRCCS oncologici ed è centro di riferimento nazionale e internazionale sia per i tumori più frequenti che per quelli più rari e pediatrici. Con più di 650 persone dedicate alla ricerca e 27 laboratori, è oggi polo di eccellenza per le attività di ricerca pre-clinica, traslazionale e clinica, di assistenza ed epidemiologica. Definito come «Comprehensive Cancer Center», secondo quanto stabilito dall’Organizzazione degli Istituti del Cancro Europei (OECI), l’INT, con 10 brevetti e ben 5 Registri di Patologia Istituzionali, è affiliato a oltre una decina di organizzazioni internazionali per la ricerca e cura del cancro (OECI, UICC, EORTC) ed è membro nella rete «Cancer Core Europe» formata dai 7 principali European Cancer Center e di OECI, un network che riunisce oltre cento Istituti oncologici europei.

Nel portfolio INT 2022: 822 studi clinici che hanno permesso a più di 18 mila pazienti di entrare nei protocolli di ricerca, 850 articoli pubblicati su riviste scientifiche internazionali, 162 progetti finanziati da enti pubblici e privati. INT è uno dei Centri di riferimento nel panorama assistenziale lombardo e nazionale: nel 2022 sono stati più di 17 mila i pazienti ricoverati e oltre un milione le visite ed esami a livello ambulatoriale eseguite. Oltre all’attività di ricerca e clinica, l’Istituto si occupa di formazione, ospitando 280 specializzandi universitari.

PER INFORMAZIONI ALLA STAMPA

Noesis s.r.l. Tel.  02 8310511 – Mail: [email protected]

Samanta Iannoni, [email protected] – +39 348 1511488

Giovanna Vetere, [email protected] – +39 348 7022510

Seguici!

Ultimi articoli

Intelligenza artificiale tra sfide e opportunità

Intervista ad Andrea Montefiori, responsabile R&D e Progetti Speciali...

Milleproroghe, Schillaci. “Soddisfazione per gli emendamenti approvati”

Scudo penale anche per il 2024 e medici e...

La voce di chi vive grazie al supporto della nutrizione artificiale

La storia di Agnese e il suo appello: “Ascoltate...

A TUTTO ERN: il futuro delle cure per le Malattie Rare in Italia e in Europa

Una visione unica, un confronto tra aziende e il...

Newsletter

Registrati e ottieni le nostre rassegne stampa in esclusiva!

spot_img

Da non perdere

Intelligenza artificiale tra sfide e opportunità

Intervista ad Andrea Montefiori, responsabile R&D e Progetti Speciali...

Milleproroghe, Schillaci. “Soddisfazione per gli emendamenti approvati”

Scudo penale anche per il 2024 e medici e...

La voce di chi vive grazie al supporto della nutrizione artificiale

La storia di Agnese e il suo appello: “Ascoltate...

A TUTTO ERN: il futuro delle cure per le Malattie Rare in Italia e in Europa

Una visione unica, un confronto tra aziende e il...

Piemonte e nutrizione artificiale, modello virtuoso da esportare nelle altre regioni

Associazione pazienti, società scientifiche e istituzioni hanno fanno il punto...
spot_imgspot_img

Intelligenza artificiale tra sfide e opportunità

Intervista ad Andrea Montefiori, responsabile R&D e Progetti Speciali presso Gruppo Maggioli Nel corso della due giorni Winter School 2024 di Motore Sanità a Cernobbio,...

Milleproroghe, Schillaci. “Soddisfazione per gli emendamenti approvati”

Scudo penale anche per il 2024 e medici e docenti in pensione a 72 anni “Con gli emendamenti approvati al decreto Milleproroghe diamo risposte importanti...

La voce di chi vive grazie al supporto della nutrizione artificiale

La storia di Agnese e il suo appello: “Ascoltate la mia voce di paziente e la voce delle altre persone come me, perché può...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui