Contenuti esclusivi

Percorsi integrati di cura: un approccio virtuoso alla nutrizione artificiale

Intervista a Filippo Lintas, Presidente Home & Digital Care...

Nutrizione artificiale: soddisfare le esigenze nutrizionali ed emotive dei pazienti

Intervista a Maria Luisa Eliana Luisi, Presidente ADI, Associazione...

Il Governo vara il piano contro le liste d’attesa, ma non ci sono risorse

Visite ed esami sabato e domenica, sistema di prenotazione...

Covid e vaccini quarta dose, facciamo il punto

La quarta dose di vaccinazione contro il Covid sembra aver rappresentato quasi un fallimento nei soggetti fragili. La Società Italiana d’Igiene (SItI) ha fatto il punto della situazione sulle nuove varianti, per le quali i vaccini e le nuove terapie sembrano essere meno efficaci e le nuove varianti più permeabili.

È sotto gli occhi di tutti che la situazione epidemiologica della pandemia da Covid in Italia è tutt’altro che finita. Siamo alle prese con un vero e proprio “boom” di contagi, determinati da Omicron 5 e dalle sue varianti. Il numero dei contagi, sottolinea il Dr. Antonio Ferro, Presidente della Società Italiana d’Igiene, e quello dei posti letto negli Ospedali mostrano come la pandemia da Covid sia tutt’altro che finita.

Il quasi fallimento della somministrazione della quarta dose nei soggetti fragili rappresenta un elemento di debolezza del sistema di difesa adottato per contrastare il Covid; come il fatto che le ultime varianti siano più ‘permeabili’ non solo ai vaccini, ma anche alle nuove terapie.

La nuova variante Covid (BA 2.75) è stata identificata in India, con alcuni casi in diversi Paesi a livello internazionale. Potrebbe essere ancora più contagiosa rispetto ad Omicron 5 ed avere maggiori possibilità di contagio anche nelle persone già guarite o già vaccinate anche con la quarta dose.

Ciò che è venuta a mancare, completamente, è stata la percezione del rischio Covid e, inoltre, non è stata fatta un’adeguata campagna di comunicazione sulle categorie interessate, ribadisce il Dr. Antonio Ferro; mentre gli occhi degli epidemiologi e dei genetisti, che seguono l’andamento del Covid su scala mondiale, sono tutti concentrati su una nuova sotto-variante, da monitorare da vicino.

Dobbiamo mantenere alta la guardia quest’Estate e soprattutto non abbassare la guardia in vista dell’Autunno. L’attenzione deve essere mantenuta alta anche da parte degli Operatori sui sistemi di sorveglianza epidemiologica e virologica senza smantellare le strutture dei Dipartimenti di Prevenzione che hanno effettuato contact tracing, vaccinazioni e tutte le altre misure di contrasto al Covid.

La Sanità pubblica non può permettersi di andare in vacanza, ma neanche il nostro buon senso che ci deve portare ad adottare sia le mascherine sia il distanziamento sociale in ogni situazione di rischio contagio che comunque faremmo meglio ad evitare visto che anche la quarta dose di vaccino non ci può rendere totalmente immuni al Covid.

Seguici!

Ultimi articoli

Percorsi integrati di cura: un approccio virtuoso alla nutrizione artificiale

Intervista a Filippo Lintas, Presidente Home & Digital Care...

Nutrizione artificiale: soddisfare le esigenze nutrizionali ed emotive dei pazienti

Intervista a Maria Luisa Eliana Luisi, Presidente ADI, Associazione...

Il Governo vara il piano contro le liste d’attesa, ma non ci sono risorse

Visite ed esami sabato e domenica, sistema di prenotazione...

Newsletter

Registrati e ottieni le nostre rassegne stampa in esclusiva!

spot_img

Da non perdere

Percorsi integrati di cura: un approccio virtuoso alla nutrizione artificiale

Intervista a Filippo Lintas, Presidente Home & Digital Care...

Nutrizione artificiale: soddisfare le esigenze nutrizionali ed emotive dei pazienti

Intervista a Maria Luisa Eliana Luisi, Presidente ADI, Associazione...

Il Governo vara il piano contro le liste d’attesa, ma non ci sono risorse

Visite ed esami sabato e domenica, sistema di prenotazione...

Nutrizione artificiale: chiarezza di responsabilità nel personale sanitario e riconoscimento delle competenze specializzate

Intervista ad Antonello Giannoni, Delegato Regionale SINPE per la...
spot_imgspot_img

Percorsi integrati di cura: un approccio virtuoso alla nutrizione artificiale

Intervista a Filippo Lintas, Presidente Home & Digital Care Confindustria Dispositivi Medici Durante la presentazione della "Carta dei Diritti dei Pazienti in Nutrizione Artificiale" in...

Nutrizione artificiale: soddisfare le esigenze nutrizionali ed emotive dei pazienti

Intervista a Maria Luisa Eliana Luisi, Presidente ADI, Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica, Toscana e Responsabile del Servizio di Dietologia e Nutrizione...

Il Governo vara il piano contro le liste d’attesa, ma non ci sono risorse

Visite ed esami sabato e domenica, sistema di prenotazione unico, maggiore coinvolgimento di specializzandi e medici autonomi. Per Pd è un «provvedimento fuffa», per...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui