Contenuti esclusivi

Riflessioni sulla giornata mondiale della fibromialgia: un appello al riconoscimento e all’azione

Necessità di inserire la fibromialgia nei livelli essenziali di...

Valentina Petillo della Fondazione Unismart

L’innovazione passa per i brevetti  “Siamo intervenuti a questo appuntamento,...

Race for the Cure 2024: un trionfo di solidarietà e prevenzione

Roma accoglie 150.000 partecipanti alla più grande manifestazione mondiale...

Sanità: il centro di monitoraggio dei pazienti anticoagulati del Monaldi di Napoli realtà di eccellenza

L’assessore Ettore cinque: Punteremo su rete regionale

Napoli, 20 novembre 2023 – “Punteremo sulla realizzazione di una rete regionale, coordinata dal Centro di Monitoraggio della terapia anticoagulante del Monaldi, a sua volta collegato in rete con I Centri delle altre Regioni, per dare una risposta ai pazienti sempre più territorialmente articolata e collegata alla medicina territoriale”.

E’ quanto ha affermato L’assessore Regionale al Bilancio e Finanziamento del Servizio Sanitario Regionale, Ettore Cinque, intervenendo. Stamani, al convegno sul tema “Lotta alla trombosi e salvaguardia dei pazienti anticoagulati”, promosso dal Centro di Monitoraggio della Terapia Anticoagulante dell’Ospedale Monaldi, diretto dalla dottoressa Rosa Albisinni, facente parte del Dipartimento della Cardiochirurgia e dei Trapianti, diretto dalla professoressa Marisa De Feo.

Al convegno hanno partecipato il Direttore Generale dell’azienda Ospedaliera dei Colli Anna Iervolino e L’assessore Regionale al Bilancio e Finanziamento del Servizio Sanitario Regionale Ettore Cinque.

“Ho riscontrato nel Centro di monitoraggio dei pazienti anticoagulati del Monaldi eccellenza ed umanità e la capacità di creare una comunità professionale ed umana al servizio dei pazienti, una realtà che va sostenuta nell’ambito delle azioni quotidianamente messe in campo per la sanità campana nonostante ci muoviamo in un quadro Nazionale che vede penalizzata la Campania sul piano delle risorse e del personale”, ha aggiunto Cinque.

“Il Centro di Monitoraggio della Terapia Anticoagulante del Monaldi, attivo da oltre 30 anni, costituisce il punto di riferimento per 1400 pazienti in trattamento con farmaci anticoagulanti orali, terapia considerata “salvavita”, nel trattamento delle patologie tromboemboliche ed, in particolare, con protesi o patologie delle valvole del cuore, nell’infarto del miocardio e nella trombosi venosi profonda.

Per salvaguardare i nostri pazienti puntiamo fortemente sulla prevenzione e sulla cura delle patologie trombotiche e su strategie organizzative volte a migliorare e a dare ulteriore slancio a tale fondamentale realtà sanitaria, di cui siamo fortemente orgogliosi e che auspichiamo possa crescere sempre di più” ha affermato Rosa Albisinni, medico responsabile del Centro di Monitoraggio della Terapia Anticoagulante del Monaldi.

“Il nostro Dipartimento profonde un impegno enorme nel trattamento dei pazienti con patologie cardiache dall’intervento chirurgico alla fase post operatoria – ha sottolineato la Professoressa Marisa De Feo -ed infatti siamo molto orgogliosi delle conquiste effettuate nella cardiochirurgia mininvasiva e nella chirurgia complessa dell’arco aortico, sono programmi che ho avviato tre anni fa e che ci hanno dato risultato importanti e soddisfacenti.

A valle dell’intervento chirurgico è fondamentale l’attività svolta dal Centro di Monitoraggio della Terapia Anticoagulante che consente di preservare gli obiettivi conseguiti con l’intervento chirurgico”.

“Il Centro di Monitoraggio pazienti anticoagulati è un’eccellenza che si inserisce tra le eccellenze della nostra Azienda e, della sanità pubblica regionale -ha detto il Direttore dell’azienda dei Colli Anna Iervolino -,il nostro Centro deve fare rete con i medici di base e con quelle che saranno le Case di Comunità, rinsaldando quel rapporto di fiducia con i cittadini per una sanità partecipata”.

Nel corso del convegno sono emerse proposte per implementare le tecnologie a supporto delle sue attività e per la creazione di una rete di collegamento fra il territorio (medici di medicina generale), il centro FCSA dell’Ospedale Monaldi attraverso un programma di Telemedicina.

Nel corso dei lavori, l’Associazione Pazienti Anticoagulati (AIPA Monaldi), con il suo presidente Pasquale Musella, ha presentato alcune proposte, tra cui l’istituzione di un numero verde dedicato, l’attivazione del monitoraggio della terapia domiciliare con Micro-INR, puntando sulla possibilità di semplificazione del monitoraggio terapeutico grazie alle nuove tecnologie e alla possibilità di creare una rete di collegamento fra il territorio (medici di medicina generale), il centro FCSA dell’Ospedale Monaldi.

Nel corso dell’incontro sono state presentate le attività svolte dal Centro di Monitoraggio Terapia Anticoagulante (FCSA ) del Monaldi, l’attività clinica e organizzativa, il ruolo del Laboratorio, quello dell’infermiere, la gestione del portale aziendale, con gli interventi dei medici, Tommaso Marrazzo, Giuseppe La Bruna, Massimo Cacciapuoti, Daniela Romano, Maria Cristina Boccia, direttore sanitario di presidio dell’Ospedale Monaldi, e le iniziative per la prevenzione delle complicanze emorragiche e trombotiche con gli interventi, tra gli altri, del medico Marina Scannapieco.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Profilazione molecolare dei tumori solidi: il ruolo degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientificoTumori solidi: garantire l’accesso a diagnosi e cure di precisioneProfilazione molecolare dei tumori solidi: quale modello per l’oncologia ligure?

Seguici!

Ultimi articoli

Riflessioni sulla giornata mondiale della fibromialgia: un appello al riconoscimento e all’azione

Necessità di inserire la fibromialgia nei livelli essenziali di...

Valentina Petillo della Fondazione Unismart

L’innovazione passa per i brevetti  “Siamo intervenuti a questo appuntamento,...

Race for the Cure 2024: un trionfo di solidarietà e prevenzione

Roma accoglie 150.000 partecipanti alla più grande manifestazione mondiale...

Disabilità sensoriale: stanziati 12 milioni per l’inclusione scolastica

Dalla giunta lombarda un intervento per potenziare servizi e...

Newsletter

Registrati e ottieni le nostre rassegne stampa in esclusiva!

spot_img

Da non perdere

Riflessioni sulla giornata mondiale della fibromialgia: un appello al riconoscimento e all’azione

Necessità di inserire la fibromialgia nei livelli essenziali di...

Valentina Petillo della Fondazione Unismart

L’innovazione passa per i brevetti  “Siamo intervenuti a questo appuntamento,...

Race for the Cure 2024: un trionfo di solidarietà e prevenzione

Roma accoglie 150.000 partecipanti alla più grande manifestazione mondiale...

Disabilità sensoriale: stanziati 12 milioni per l’inclusione scolastica

Dalla giunta lombarda un intervento per potenziare servizi e...

Da smog a social: i nuovi nemici del cuore

10 regole di prevenzione 3.0 per proteggere la salute...
spot_imgspot_img

Riflessioni sulla giornata mondiale della fibromialgia: un appello al riconoscimento e all’azione

Necessità di inserire la fibromialgia nei livelli essenziali di assistenza La fibromialgia, una sindrome complessa e cronica di origine multifattoriale, ha ricevuto attenzione globale durante...

Valentina Petillo della Fondazione Unismart

L’innovazione passa per i brevetti  “Siamo intervenuti a questo appuntamento, qui oggi a Padova promosso da Motore Sanità, come supporto alla presenza degli spin-off dell’Università...

Race for the Cure 2024: un trionfo di solidarietà e prevenzione

Roma accoglie 150.000 partecipanti alla più grande manifestazione mondiale contro i tumori del seno Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inaugurato ufficialmente la 25ª...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui