Contenuti esclusivi

Bonus Psicologo, sarà possibile fare richiesta dal 18 marzo

Schillaci: "La salute mentale è una priorità di sanità...

Le storie dei pazienti che vivono nutrendosi artificialmente

“Una persona curata bene, con i supporti di cui...

Disturbi alimentari in aumento, le giovani donne le più a rischio

I disturbi del comportamento alimentare (Dca) rappresentano un grave problema di salute pubblica, che colpisce sempre più spesso e presto le ragazze, con esordio precoce tra i 12 e i 17 anni, se non prima.

I disturbi del comportamento alimentare (Dca) rappresentano un grave problema di salute pubblica, che colpisce sempre più spesso e presto le ragazze, con esordio precoce tra i 12 e i 17 anni, se non prima. A lanciare l’allarme è la Sinpia, Società italiana di neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza, in vista della Giornata nazionale del Fiocchetto lilla dedicata ai Dca, che si celebra il 15 marzo.

Secondo la presidente Sinpia Elisa Fazzi, il problema non riguarda più soltanto gli adolescenti, ma anche bambine e bambini in età prepuberale, con conseguenze più gravi sul corpo e sulla mente, sullo sviluppo in generale. L’identificazione e l’intervento tempestivo e multidisciplinare sono decisivi per una prognosi migliore.

I Dca affliggono oltre 55 milioni di persone nel mondo e oltre 3 milioni in Italia, pari al 5% circa della popolazione. L’8-10% delle ragazze e lo 0,5-1% dei ragazzi soffrono di anoressia o bulimia, secondo dati dell’Osservatorio Aba e dell’Istat. L’incidenza è aumentata del 30% per effetto della pandemia, con il picco soprattutto tra i giovanissimi, colpiti fino a 4 volte in più rispetto al periodo pre-Covid a causa dell’isolamento, della permanenza forzata a casa, della chiusura delle scuole e dell’annullamento delle iniziative di coinvolgimento sociale, come sottolineato dal Ministero della Salute.

Secondo una ricerca curata dall’Istituto superiore di sanità sui centri specialistici del Servizio sanitario nazionale, su oltre 8mila utenti il 90% è femmina; il 59% ha un’età compresa fra 13 e 25 anni, il 6% meno di 12. L’anoressia nervosa rappresenta il 42,3% dei casi, la bulimia nervosa il 18,2%, il ‘binge eating’ il 14,6%.

La pandemia ha rappresentato un fattore di rischio per i Dca, che si sono diffusi a causa dello stress, dell’incertezza e dell’ansia causati dalla situazione sanitaria. Gli esperti raccomandano l’attenzione ai primi segnali del disturbo, come la perdita di peso, la preoccupazione eccessiva per l’aspetto fisico, i comportamenti alimentari anomali e le alterazioni dell’umore. La diagnosi precoce e l’intervento multidisciplinare, che coinvolge psicologi, psichiatri, nutrizionisti e medici, sono fondamentali per prevenire complicanze fisiche e psicologiche gravi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Malattie rare e le aziende, Malattie rare: il punto di vista dei pazienti, L’innovazione e le presunte criticità normative

Seguici!

Ultimi articoli

Bonus Psicologo, sarà possibile fare richiesta dal 18 marzo

Schillaci: "La salute mentale è una priorità di sanità...

Le storie dei pazienti che vivono nutrendosi artificialmente

“Una persona curata bene, con i supporti di cui...

Ministero della Salute: nominati i capi Dipartimento 

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato, su proposta del...

Newsletter

Registrati e ottieni le nostre rassegne stampa in esclusiva!

spot_img

Da non perdere

Bonus Psicologo, sarà possibile fare richiesta dal 18 marzo

Schillaci: "La salute mentale è una priorità di sanità...

Le storie dei pazienti che vivono nutrendosi artificialmente

“Una persona curata bene, con i supporti di cui...

Ministero della Salute: nominati i capi Dipartimento 

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato, su proposta del...

Epilessie rare, la transizione dall’età pediatrica a quella adulta è un percorso da migliorare sul territorio nazionale

Emilia-Romagna all’avanguardia nelle nuove cure, grazie a centri di...
spot_imgspot_img

Bonus Psicologo, sarà possibile fare richiesta dal 18 marzo

Schillaci: "La salute mentale è una priorità di sanità pubblica" Dal 18 marzo sarà possibile presentare la richiesta del contributo per sostenere le spese relative...

ACN 2019-2021, Silvestro Scotti: Riguarda anche gli eredi dei medici di medicina generale deceduti per Covid 19 Fimmg non li abbandonerà

Il valore di questa firma: oltre ai contenuti c’è anche questo “Quando si diventa medici lo si è per sempre”: è questa la frase che...

Le storie dei pazienti che vivono nutrendosi artificialmente

“Una persona curata bene, con i supporti di cui ha bisogno, può continuare a lavorare ed essere risorsa per la sua famiglia e la...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui